martedì 29 aprile 2008

Deborah Ombretto Mono



Ragazze, non posso nascondervi nulla: io compro Deborah per sfida, da quando avevo quattordici anni.

In più, il fatto che i miei primi approcci al mondo della cosmesi siano stati accompagnati da questo marchio fa sì che io non possa abbandonarlo, 'no matter what'.

La verità è che non mi sono trovata sempre bene coi suoi prodotti, ma con quello che costano si può comunque dare un'altra opportunità. Il primo prodotto Deborah che ho comprato è stato un rossetto mat che automaticamente mi regalava dieci anni di vecchiaia, il che poteva anche essere provvidenziale all'epoca, ora come ora invece me ne tengo alla larga. Siccome io avevo le stesse fisse anche allora, lo acquistai perchè aveva un astuccio nero satinato con fascetta lucida rossa riportante il marchio e la dicitura del prodotto: 24h Mat, mi pare si chiamasse, e forse esiste ancora.

Prima di acquistarlo, passai interminabili ore a fissarlo sull'espositore della Standa e credevo di essere in dubbio fra una nuance e un'altra, ma in realtà era sempre la stessa che si presentava su due tester inspiegabilmente presenti in contemporanea in quel luogo. Poi è stata la volta dei mascara: per qualche ragione per un po' di tempo non ho creduto possibile che esistesse un marchio in grado di fare di meglio per me poveretta, e sono rimasta fedele ad un prodotto tragico, che su mia madre aveva un effetto del tutto opposto, pensate. Negli anni qualcosa di buono la Deborah l'ha fatto di sicuro, solo che io non ricordo...

Ho acquistato il suo ombretto Mono qui ritratto in quanto risultava essere disponibile in un color carta da zucchero che ho cercato in lungo e in largo nella mia vita, e non potevo lasciarmelo sfuggire a causa delle esperienza non proprio felici che ho avuto con Deborah.

Forse sono stata premiata dal dio della cosmesi per la mia innata bontà: finalmente un ottimo ombretto! Costa solo 7 euro, è abbastanza grande, si stende bene e non è uno di quei prodotti che bisogna applicare in triplice strato per poter dare la parvenza di un qualsivoglia colore sulle palpebre. Ciliegina sulla torta, rende bene anche in termini di durata.

Unico neo, manca di applicatore. Siccome questa è una mancanza che ho verificato spesso negli ombretti in circolazione, farò a voi la domanda che porrei a chi immette questi prodotti sul mercato: come si suppone che una ragazza possa utilizzarlo? Per fortuna ho le spugnette che ho acquistato da Sephora per occasioni come queste.

Ma vi confesserò una cosa: è troppo il gaudio che provo nell'aver trovato, dopo una ricerca iniziata nell'adolescenza, il prodotto Deborah che fa al caso mio. Non mi rovinerò questa gioia per una spugnetta.

18 commenti:

  1. carissima Profumissima.. (tutto issimo in questo blog!).. non oso pensare un ombretto color carta da zucchero su di me.. potrei sembrare Moira Orfei a causa della mia assoluta incapacità di truccarmi gli occhi decentemente (a parte qualche rara eccezione, vedi post precedente sugli smoky eyes).. diciamo che il concetto di delirium tremens potrebbe tranquillamente essere stato coniato dopo che qualche scienziato mi ha colto nell'atto di truccarmi gli occhi.. e la spugnetta applicatore non sempre mi aiutava, non so perchè ma io mi trovo molto meglio usando i pennellini con manco lungo e setole morbide, non quelli piatti piatti, quelli più stondati in punta. Da Sephora ho anche trovato degli applicatori a spugnetta fenomenali, con il manico lungo, e ho capito che con quel manico si riesce molto meglio ad applicare il trucco.. ma mi sto dilungando, scusami: nei casi di emergenza provate un cotton fioc (si scrive così?): nulla di trascendentale ma più che dignitoso!!!

    RispondiElimina
  2. ma probabilmente è fatto per essere usato con le dita...io mi trovo meglio stendendo gli ombretti così perchè si fondono meglio e durano di più...almeno mi pare! sempre carine le tue recensioni! :-)
    Vale

    RispondiElimina
  3. Dita e cotton Fiock: care Francesca e Vale, prendo nota!

    RispondiElimina
  4. si si l'anulare mi ha consigliato un amico truccatore perchè preme meno dell'indice...così disse! :-)
    Vale

    RispondiElimina
  5. Ci vuole sempre un truccatore, nella cerchia sociale di una donna. Quello, e una compagna di shopping.

    RispondiElimina
  6. io ho solo il primo..nessuno attorno con la mia passione sig e sob...
    vale

    RispondiElimina
  7. Io il truccatore non ce l'ho, e ho un'amica per lo shopping che abita a 300 km di distanza da me. Sob e sigh

    RispondiElimina
  8. va be' da sola me la cavo bene lo stesso (piccolo moto di orgoglio)...devo fare un bel giro alla Rinascente appena le finanze lo permettono!!!!!! sono già in crisi di astinenza da trucchi!!!!...e ho appena preso 3 prodotti in farmacia oggi (per la pelle)...che dire:-)
    Vale

    RispondiElimina
  9. Io di seconda professione faccio la consulente di shopping per alcune amiche di Bologna!!!
    E, durante il mio ultimo viaggio in Francia, ho comprato una deliziosa trousse con "10 pennelli 10" esclusivamente per labbra ed occhi! Una vera salvezza!!!

    RispondiElimina
  10. Consulente di shopping è il lavoro dei miei sogni...

    RispondiElimina
  11. Io praticamente mi trovo a farlo gratis per le mie amiche, colleghe... ecc... dovrei davvero farne una professione! Altra cosa: imbevuti di struccante per occhi, i cotton fioc sono favolosi per correggere le sbavature di ombretto e di eye liner.... ed è vero!!

    RispondiElimina
  12. Non so se questa cosa l'ho ammessa nel post dedicato all'eye liner Carbon Gloss de L'oréal... ma io DEVO sempre correggere la linea di eyeliner con un cotton fiock intriso di struccante, altrimenti altro che Amy Winehouse...

    RispondiElimina
  13. ciao,leggo spesso il tuo blog!lo trovo utilissimo!:) cmq volevo sapere se avevi mai provato la marca di cosmetici wet 'n wild ...l'ho vista in un negozio vicino a casa mia...non so, mi ispira!

    RispondiElimina
  14. Ciao, piacere di conoscerti! Sono contenta che il blog ti piaccia :-) Ho provato Wet 'n Wild in più occasioni, una volta per una matita bianca da french manicure, un'altra per le lunette guida, sempre per la french manicure (che fissa che ho!!!) e un'altra per un paio di matite labbra. Riguardo i prodotti niente da eccepire, tra l'altro costano davvero pochissimo e ci si può togliere più di uno sfizio. I colori a volte sono un po' fortini per me: tu hai mai provato? A presto, e benvenuta ancora!

    RispondiElimina
  15. no ancora non li ho provati! ora vedrò di comprare qlc! grazie ancora per avermi risposto! continuerò a leggerti! :)
    baci!

    RispondiElimina
  16. Cara Anonima, proprio oggi pomeriggio ho comprato un fissatore per smalto (economicissimo al solito) di Wet 'n Wild... Appena lo provo lo recensisco, magari alla tua prossima visita lo troverai :-) A presto, e grazie di essere passata

    RispondiElimina
  17. carissime leggendo i vostri commenti penso che lo shopping per noi donne sia il massimo per tutto, cura ogni male, io amo il trucco e trovo cose veramente carinissime da kiko c'è tutto e di più e a prezzi super convenienti cerco un cofanetto deborah con tanti ombretti da regalare sapete dove posso trovarlo? ciao ciao Nadia

    RispondiElimina
  18. Cara Nadia, scusa la risposta tardiva!!! Per il cofanetto Deborah penso potresti provare alla UPIM, di solito lì si trovano facilmente offerte di questo tipo.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails