martedì 10 giugno 2008

Fria Sensation Salviette Esfolianti


Ma secondo voi, è più carino parlare di 'esfoliante', di 'gommage' o di 'scrub'?

Io per esempio propenderei per 'scrub', però ogni volta che pronuncio questa parola mi guardano tutti con perplessità, se non con malevolenza.

'Gommage' invece lo sopporto poco, fa tanto signorina-sono-troppo-fine-io.

Forse la palma del nome più adeguato va al caro vecchio 'esfoliante', alla fine siamo pur sempre italiane, no?

In ogni caso parliamo di un cosmetico a cui tantissime fanno ricorso solo in casi disperati, per il vecchio adagio che recita 'a mali estremi, estremi rimedi'.

C'era un tempo in cui ogni domenica prendevo possesso della toilette per una mezz'oretta e procedevo ad una poderosa, e assai gratificante, pulizia della pelle. Quelli sì che erano bei tempi! Cominciavo con l'esfoliazione, procedevo con i cerottini anti punti neri, infine una bella maschera a volte purificante, a volte energizzante, a volte destressante, e infine via tutto con una spugnetta intrisa di acqua calda. Risciacquo finale di acqua freddissima.

Adesso che in teoria avrei più tempo rispetto ad allora, ho perso la ritualità della cosa e mi concedo solitamente una maschera durante un bel bagno caldo serale, per approfittare del vapore che fa penetrare meglio i principi attivi. E poi, vantaggio non trascurabile, prendo due piccioni con una fava.

Se la maschera è diventata un lusso da giornate particolari, così non è stato per l'esfoliante.

Non so voi, ma io ho una pelle strana che mi si ingrigisce in un battibaleno.
Sarà forse l'aria di città a rendermi subito l'epidermide asfittica, spenta, tristanzuola.
Va da sè che io debba procedere ad esfoliare almeno una volta a settimana, se non due (avendo la pelle grassa, posso concedermelo).

Siccome amo trovare nuovi modi di usare vecchie cose, ho subito approfittato di questo prodotto Fria, che ho scoperto a Roma circa un anno e mezzo fa ma che di recente è disponibile anche a Salerno; e se c'è qui, immagino potrete trovarlo anche dalle vostre parti...

Trattasi di un pacchetto, molto carino a vedersi, di salviettine esfolianti.

Come come? 'Salviettine esfolianti'?! direte voi.
Ebbene sì.

Il segreto è nei granelli di nocciolo di albicocca che sono sparsi per tutta la superficie di queste salviettine, che per consistenza sono nè più nè meno come quelle che tutte usiamo per struccarci nelle serate in cui passeremmo direttamente dal girare la chiave nella toppa di casa al girare noi stesse nelle lenzuola del letto. Il profumo di albicocca è meraviglioso, e come vi ho già detto all'epoca del post sull'esfoliante marca Saint Ives, io ne sono quasi dipendente.

Le salviettine hanno, rispetto all'esfoliante in crema, la praticità di poter raggiungere con perizia anche l'angolo più recondito del vostro viso. Attenzione solo a non sfregare troppo, i granelli di nocciolo di albicocca sono spessi e molto efficaci, ma anche poco delicati se non usati con accortenza. Il risultato è una pelle liscia e profumata. Ad un prezzo bassissimo, tra l'altro: non vorrei sbagliarmi, ma per 20 salviettine il prezzo è di circa tre euro.

Avrei voluto segnalarvi il sito della Fria, purtroppo non sono riuscita a trovarlo.
Peccato, da quel che vedo i loro prodotti sono davvero molto validi.

26 commenti:

  1. wow sembrano proprio buone...a quanto pare è il tipico prodotto con un buon rapporto qualità/prezzo!
    Angelica

    RispondiElimina
  2. Lo è, cara Angelica, lo è! :-)

    RispondiElimina
  3. anche io tempo fa mi ero fatta tentare da queste salviettine: vantaggi. Rispetto alla crema esfoliante non ti trovi i granini in punti strani della testa, dopo il risciacquo! Svantaggio: io ho la pelle molto delicata, e sono un po' violenti, se , come dici tu, non si sta leggere con la mano!

    RispondiElimina
  4. Proverò a cercarle nella mia città..ma si trovano in negozi tipo Upim e Coin o nelle profumerie?
    Anche io faccio almeno una volta a settimana lo scrub (io lo chiamo così!!!),quando vado a passare il w.e a casa del mio ragazzo, per non portarmi anche il barattolone dello scrub (e tu dirai:proprio a casa del moroso devi esfoliarti?ebbene sì..a volte ne ho la necessità..non sono normale lo so:))) )mi sono inventata questa cosa: zucchero di canna e latte detergente mescolati insieme. Alle volte la disperazione aguzza l'ingegno! Lo zucchero di canna non è molto aggressivo perchè tende a sciogliersi leggermente; il risultato direi che è soddisfacente.
    Però mi hai incuriosita e prima di ripetere l'esperimento cercherò le salviettine esfolianti.

    RispondiElimina
  5. Cara Francesca, avendo la pelle molto delicata forse è meglio che eviti effettivamente. Meglio qualcosa di moooolto più leggero. Hai mai provato il gommage al bois de Panama dell'Erbolario? io lo trovo troppo delicato, ma chissà che non possa fare al caso tuo.

    RispondiElimina
  6. Cara Silvietta, che bella ricettina gourmand che ci hai proposto, al volo al volo!!! Mi piace tantissimo, e poi immagino il profumo, GRAZIE!!! Riguardo le salviettine Fria, credo non dovrebbero esserci problemi a trovarle nei negozi... di casalinghi! E nei grandi centri commerciali, tipo Auchan, Carrefour, ecc.

    RispondiElimina
  7. ciao a tutte,
    anche io come alcune di voi ho la pelle delicata e dovendo esfoliarla una volta la settimana ho dovuto trovare un prodotto super efficiente. La mia estetista mi fa una testa come un pallone perchè mi dice che la pelle va esfoliata almeno una volta la settimana. E' indispensabile per avere una pelle bella e pulita. Il mio prodotto è masque gommage relaxant di Kenzoki. Dopo averla stesa sul viso e lasciata in posa 5 minuti va massaggiata e portata via con i polpastrelli. La crema viene portata via ma anche tutte le impurità. I granuli si sentono appena e lascia una pella meravigliosa. Come dice la parola è anche rilassante e parola mia funziona. Il costo è di circa 45 euro, ma questo è uno di quei prodotti che vale tanto quanto pesa.

    RispondiElimina
  8. :-o ooooh Kenzoki, quanto mi piace!!!!!

    RispondiElimina
  9. ho due compioncini sempre di Kenzoki per occhi e viso da mettere in frigo prima di utilizzarli......non li ho ancora usati, ma ti farò sapere. a presto.

    RispondiElimina
  10. Cara Lisa, quanto mi piacciono i cosmetici complicati, quelli che devi tenere in frigo, ecc. ecc. Per esempio, mi piacevano i ghiaccioli tonificanti di Kenzoki, ma anche quelli dei Coloniali!

    RispondiElimina
  11. Anche io mi dedico allo scrub ogni tanto (purtroppo chissà perchè faccio sempre fatica a trovare del tempo in cui dico: basta! adesso pulizia del viso!! mah...) e ne ho provate di tutti i colori ma non ho ancora trovato un prodotto di cui mi sia "innamorata"...un pò di tempo fa mi avevano dato un campioncino in profumeria di una crema esfoliante di clinique (aveva il tubetto rosa ma non ricordo esattamente il nome...) che era veramente buona, almeno per la mia pelle...però mi sembra d ricordare che non fosse molto a buon prezzo (e questo dovrebbe spiegare il fatto che poi non l'ho acquistata!)...comunque sia credo proprio che proverò queste salviettine cara Profumissima...considerando poi che adoro le albicocche non posso proprio fare a meno di tentare!

    RispondiElimina
  12. semplicemente da provare... sono una scrub - addicted, ho rubato il mio primo scrub è a mia mamma alla tenera età di 11-12 anni! quindi queste sono da provare

    RispondiElimina
  13. In effetti Clinique, pur non essendo proprio la più costosa fra le marche di profumeria, ha comunque dei prezzi piuttosto alti. io ho notato che, facendo attenzione ai formati di vendita, è meglio procurarsi tutto tramite Ebay: pensate che la All about eyes costa meno di venti euro, spese di spedizione comprese. Il prezzo da Sephora? 33,50€. Assurdo!

    RispondiElimina
  14. Cara Federica hai ragione, per quello che costano una prova si può fare. A presto!

    RispondiElimina
  15. Accidenti che differenza di prezzo!!! Inizierò a cercare con ebay...essendo un'universitaria e, come tale, sempre squattrinata potrebbe essere la ancora di salvezza!

    RispondiElimina
  16. Quasi mi vergogno a dirlo, ma io uso ancora il vecchio e demodé olio indiano...

    RispondiElimina
  17. Cara Kalligalenos, ho una vecchia confezione di olio indiano della Kaloderma (costa proprio poco), ma non ho mai ben capito cosa farci: tu come lo usi?

    RispondiElimina
  18. Dunque: lo spargo sul viso con le dita. Aspetto un minuto circa, poi comincio a massaggiare (sempre solo con le dita). Le impurità che non restano sui polpastrelli vengono via passando un dischetto di cotone asciutto.
    Alla fine, una bella passata con acqua tiepida e spugnetta e il gioco è fatto!
    Lo so, è da adolescenti (e ormai non lo sono più da decenni!), ma quando ho rivisto comparire il prodotto che latitava da anni sugli scaffali del supermercato, non ho resistito!
    E non ne sono pentita!

    RispondiElimina
  19. ...in effeti sembra lo stesso principio di utilizzo dello struccante Eve Lom... ad un prezzo a cui hanno praticamente tolto uno zero! Sai che ti dico? Stasera mi strucco così: Kalligalenos, qui bisogna contattare un bronzista per farti fare una statua!

    RispondiElimina
  20. Sono curiosa: come è andato l'esperimento?

    RispondiElimina
  21. E' andato bene! Ieri sera avevo anche il fondotinta, perciò non mi fidavo a struccarmi con l'olio direttamente; ho eliminato il grosso del make-up con una salviettina e poi ho usato l'olio indiano. Ho risciacquato il tutto aiutandomi con una spugnetta intrisa di acqua tiepida e applicato la crema idratante. Il risultato mi è sembrato un po' meno 'appariscente' rispetto a quello ottenuto con la costosissima crema Eve Lom (con quella senti la pelle pulita come un piatto nella pubblicità dello Svelto, senza scherzi!), ma stamattina la pelle era rilassata e fresca, più o meno allo stesso modo. In meno sicuramente c'è uno zero nel prezzo!!! Ma cosa farei senza di te?!

    RispondiElimina
  22. A proposito, leggo che l'olio indiano per il viso del Dotor Hauschka è miracoloso... Quando mi finisce questo, lo provo.

    RispondiElimina
  23. Certo costa un botto... 23,50€ su Ebay + spese di spedizione! Chissà nella parafarmacia dietro casa...

    RispondiElimina
  24. Io del mio olio ho una bottiglia grande... mi sa che durerà una vita!
    Tu, però, aggiornaci sulla concorrenza, che male non fa!

    RispondiElimina
  25. Cara Profumissima,
    ieri, facendo la spesa al supermercato, ho visto in uno scaffale in basso, le salviettine Fria: non ho potuto fare a meno di dirmi:"NO! Quelle di Profumissima!"...e le ho comprate, ovviamente, dato che la spesa non era così folle, sebbene imprevista..
    Le ho appena provate: l'odore è dolcissimo, e la pelle è rimasta liscia. Sono proprio soddisfatta del mio acquisto!
    A proposito, vi segnalo anche una crema per il gommage di cui ho avuto un campioncino in Farmacia: Caudalìe crème gommante douce. A me piace molto!
    Adesso sono alla ricerca di una maschera per il viso che mi pssa aiutare con pori dilatati e punti neri...mi date una mano?
    Grazie e ciao a tutte!
    Ombretta

    RispondiElimina
  26. Cara Ombretta, sono contenta di averti fatto fare un buon acquisto :-) e sono ancora più contenta che tu abbia pensato a me vedendo le salviettine Fria!!! Come maschera contro pori dilatati e punti neri mi sono trovata molto bene con quella autoriscaldante della Garnier, che viene venduta in due bustine monodose... Devo proprio scrivere un post al riguardo, grazie dell'idea!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails