mercoledì 18 giugno 2008

Kiehl's Lip Balm balsamo labbra screpolate SPF 4


Pro: piacevole sulle labbra ed efficace sulle screpolature.

Contro: contiene petrolatum; il dibattito è aperto.

Prezzo: sui 12/13 euro

*********************************************


Nota del 20 Giugno 2008: il post è stato aggiornato, leggere in fondo!
-----------------------------------
Cara Lisa, grazie di avermi dato l'idea per questo nuovo post! Uso il balsamo per labbra Kiehl's da un po' e ho sempre dimenticato di parlarvene. Strano perchè è uno degli acquisti recenti di cui sono più soddisfatta...

In effetti forse mi è sempre scappato dalla mente per un semplice fatto: la Kiehl's è l'ennesima marca introvabile.

Visitate


e avrete idea del ristrettissimo numero di profumerie italiane che trattano questo marchio. Mi piacerebbe sapere perchè.

Stiamo parlando di un'icona della cosmesi mondiale: davvero non capisco. In Italia una donna che abbia una benchè minima passione per la cura di sè stessa (non dico la fissazione che ho io, ma anche semplicemente una sana curiosità) ha a disposizione un numero davvero limitato di marchi a cui fare riferimento. Che ne è di Origins? E vogliamo parlare di Jurlique?

Mettendo da parte i miei fervori personali, credo che Kiehl's produca veri e propri capolavori e che dovrebbe ricevere maggiori onori qui da noi. Quando abitavo a Roma sapevo di poterla trovare in una bellissima profumeria di piazza San Lorenzo in Lucina dal particolare fascino vintage. Sfortunatamente i prezzi non erano affatto vintage a loro volta, e ho trovato come al solito più conveniente servirmi del sito di aste online da cui ormai acquisto tutto.

Vi faccio un esempio pratico: la profumeria di cui sopra vendeva il balsamo labbra di cui mi accingo a parlarvi a 13 euro. Io l'ho acquistato da un Ebayer inglese a 12 euro, spese di spedizione comprese, e nella stessa cifra era compreso un sostanzioso campione di idratante dello stesso marchio.
Ma veniamo a noi.

Il Kiehl's Lip balm SPF 4 è un prodotto molto ricco, e come tale adattissimo a chi, come me, ci tiene ad avere labbra morbide senza ombra di screpolature. Anche d'estate le famigerate pellicine mi affliggono, perciò ho bisogno di qualcosa che me le tenga lontane tremila metri (hai visto mai incontrassi Javier Bardem dietro l'angolo di casa).

Per rimediare a questo fastidio fino a questo momento ho trovato tre prodotti che fanno al caso mio: il primo è lo stick labbra della Elizabeth Arden, linea Eight Hour Cream, su cui ho già scritto. Il secondo è il duo Lipscription della Benefit, di cui vi parlerò. Il terzo è proprio questo balsamo labbra.

E' di consistenza grassa e ne basta molto poco per avere una protezione che dura molto a lungo.

Non guasta il fattore SPF 4 che, pur non rendendolo adatto come solare, costituisce un ottimo filtro 'da città'. Io lo applico di sera prima di andare a dormire per risvegliarmi senza quella sensazione di aridità che un po' mi affligge, oppure lo uso sui lip stain (tipo Benetint, altro cosmetico must di cui vi parlerò) per evitare che secchino troppo le labbra e per renderli più confortevoli e lucidi.

Sui magazine esteri leggo che, per chi ha il problema delle labbra secche, i veri miracoli li fa la banalissima vasellina da 99 pence. Probabilmente proverò anche quella, ma ammetterete che fa poco glamour, suvvia.

Quanto mi costa la mia fissa per il packaging? Veramente tanto.
I prodotti Kiehl's hanno confezioni spartane, eppure mi piacciono molto. Certo, tenere il passo con i loro ritrovati mi richiederebbe una rendita: ora ho adocchiato la Abyssine Lotion che sembra far miracoli contro i primi segni di invecchiamento. E io, ragazze mie, mi sento proprio tanto invecchiata di recente ;-)



Aggiornamento al 20 giugno 2008: care ragazze, dai vostri commenti scopro che questo balsamo di cui sono soddisfatta utilizzatrice contiene petrolatum, un ingrediente su cui è in corso una certa diatriba fra chi lo ritiene tossico e chi invece sostiene che, nelle quantità che vengono a contatto con noi durante l'utilizzo cosmetico, è un prodotto innocuo.
Purtroppo non ho gli strumenti adatti per emettere giudizi, nè in un senso nè nell'altro.
Nonostante ciò, ci tengo a segnalare la presenza di petrolatum in questo prodotto, e ovviamente i commenti del post sono aperti al vostro giudizio.
Tanti baci dalla vostra Profumissima :-)

21 commenti:

  1. Ma va'!!!
    Mio cognato mi ha appena detto che sei uno splendore e che non vede l'ora di metterti le mani addosso!
    Tornando al prodotto, dovrò proprio farci un pensierino perché, come ogni sostanza dopante degna di questo nome, il burro di cacao normale mi fa sempre meno effetto e le mie labbra chiedono qualcosa di sempre più forte.
    Devo ammetterlo, sono entrata nel tunnel del balsamo per labbra!

    RispondiElimina
  2. interessante questo prodotto! per quanto riguarda le labbra screpolate, ti consiglio di provare lo stick labbra della piz buin... per me ha fatto miracoli! anche se dovrebbe essere fatto per il mare, lo metti la notte prima di andare a dormire e la mattina ti svegli con labbra veramente carine! per quanto riguarda la vaselina, lascia stare, e ti spiego subito il perchè: non ricordo dove, ho letto che con la vaselina si ha la sensazione di idratare, ma questa sostanza non fa altro che prendere i liquidi dall'interno dei tessuti e portarli in superficie, che a lungo andare non è proprio un toccasana per la pelle!tra l'altro, uno degli ingredinti più presenti in questa sostanza credo sia proprio il paraffinum liquidum, ovvero paraffina, ovvero... petrolio!
    Bacioni

    P.S. adoro i tuoi post

    RispondiElimina
  3. Io ti consiglio lo stick all'acido jaluronico 8che non guasta) della Malin+Goetz, altra marca introvabile.... lancio questa sfida!!! Comunque attenzione: la vaselina unge ma non idrata, anzi. cattura le molecole d'acqua dagli strati più profondi dell'epidermide e quindi per assurdo la secca!!! usate sempre oli naturali!!!

    RispondiElimina
  4. che post tragico che ho fatto.. scusate..

    RispondiElimina
  5. fra... allora non la sapevo solo io questa cosa... ero anche in dubbio, ma ora che me la confermi tu! [cmq abbiamo scritto la stessa cosa ;-) ]
    baci

    RispondiElimina
  6. Federica.. scusa ma il tuo post secondo me è stato contemporaneo al mio, o almeno: quando ho postato ho letto solo quello di Kalligalenos!! COmunque è proprio vero!!!

    RispondiElimina
  7. tranquilla, sempre meglio confermare, no? ;-)

    RispondiElimina
  8. ciao :-) anche io ho questo balsamo, ma devo averlo disperso in qualche borsa perchè non lo trovo più!! comunque anche a me piaceva molto, poi un'amica mi ha fatto notare che tra i primi ingredieti c'è il petrolatum, quindi non è per nulla naturale come dicono...la naturalezza è la loro filosofia...insomma non so...a me piaceva però....:-(((

    RispondiElimina
  9. Mmmm carissime, mi avete proprio messo la pulce nell'orecchio! Segnalerò la presenza di petrolatum in questo prodotto.

    RispondiElimina
  10. Cara Kalligalenos, ma nenache l'eight hour crema protective lipstick ti fa effetto? E se facessi un impacco di Eight Hour cream di Elizabeth Arden prima di andare a dormire? Ma questo cognato è biondo, riccio e fa il rugbysta??? Se sì, scrivimi in privato se no mi si ingelosisce il fidanzato...

    RispondiElimina
  11. Cara federica, un tempo usavo lo stick solare della Piz buin, mi ci trovavo benissimo come burro cacao, hai ragione! L'unico problema è che in spiagia si squagliava che è un piacere :-( Vade retro la vaselina, allora! E dire che la consigliano anche come lucidante per le palpebre...

    RispondiElimina
  12. Cara Francesca, Malin+Goetz=slurp!

    RispondiElimina
  13. Cara Valentina, anch'io perdo le cose nelle borse, lo sai, no? ;-) perciò ti adoro!

    RispondiElimina
  14. Ciao Prof! :-) ci sono ci sono, ti leggo sempre, sei la mia pausa preferita sul alavoro..e poi compro di conseguenza :-)
    ah, che disastro che sei, in senso buono, ottimo, ovviamente!!!
    senti Cara, forse non è il posto migliore dove chiederti un consiglio, ma io ci provo.
    Avendo deciso di acquistare una terra, e avendo messo gli occhi su qyella nuova di Chanel, dichiarata cipria abbronzante (bellissima, lumonosa, soffice) e sulla nuova di Dior (mat e resistente, PS ho la pelle mista che brilla in tre secondi) ... tu cosa mi suggeriresti? te lo chiedo perchè magari ti è capitato di vederle o provarle o di sentirne parlare... attendo news per poi "agire"!

    Grazie di esserci, un grande bacio
    Elena

    RispondiElimina
  15. Elenissima cara, che dilemma! Chanel? Dior? faccio un bel respiro e comincio: fra le due marche io di solito scelgo Chanel, ma ho visto la Dior che dici tu e la lotta è dura... se quella Chanel (che non conosco, però) è poco opacizzante, mi sa che sceglierei Dior: io d'estate brillo più che mai e ho bisogno di un aiutino. Che ne pensi?

    RispondiElimina
  16. Graaaaaaaaazie!
    Innanzitutto :-)

    eh, certo che la proprietà opacizzante non è da trascurare...e poi si può sempre ravvivare la questione con l' illuminatore di Benefit, nel caso, che dà quel tocco perlescente che non guasta...bene, bene, direi che se trovo un colore "giusto" domani la compro.poi ti dico...

    RispondiElimina
  17. Con Benefit, con me, sfondi una porta aperta... Immagino tu ti riferisca al Moon Beam: io essendo molto pallida sono pazza dell'High Beam!

    RispondiElimina
  18. Uhm...no, in realtà mi riferivo a 10, la cipria illuminante sexy (così c'è scritto sulla confezione) fatta di due palette rettangolari accostate una rosa perlata e l' altra color abbronsato evanescente...secondo me ce l'hai :-) Invece io non ho il moon been!!! vado immediatamente a vederlo sul sito!!!

    RispondiElimina
  19. Magari ce l'avessi! Non riesco mai a vincerla in asta!!! Costando 32 euro cerco di risparmiare... Comunque concordo pienamente: E' FAVOLOSA!

    RispondiElimina
  20. ciao Profumissima,
    ti devo confessare che ultimamente non so per quale motivo in realtà sono attirata da quelle marche che fanno prodotti naturali tipo la Sisley, l'Occitane, Kenzoki ecc. Mi piace sapere che la natura che è meravigliosa ci aiuta nel modo più naturale a farci sentire più carine. Di Sisley che prende la sua forza nelle piante non ho ancora comprato niente sto andando avanti di campioncini che sono meravigliosi. Di L'occitane ho una crema corpo snellente all'uva e anch'essa è meravigliosa. Di questa ho proprio la crema, dopo aver provato il campione non ho resistito. Questa crema si applica dalle cosce fino a tutta la pancia e lascia la pelle liscissima. Di Kenzoki ho un campioncino con scritto "la crema che ti fa bella" e in effetti è così è un po' luminosa e una maschera viso comprata recentemente al riso. Te ne avevo già parlato, ma sono talmente gasata di questa maschera che te ne potrei scrivere per ore. In realtà è un gommage creato come maschera. L'ho fatta provare anche a mio marito e lui stesso mi ha detto che avevo speso bene.

    RispondiElimina
  21. Cara Lisa, Sisley, Kenzoki, L'occitane... Devo ancora provarle a causa del fatto che hanno prezzi non alla mia portata, al momento, ma mi fanno una gola...

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails