lunedì 2 giugno 2008

L'Oréal Solar Expertise latte protezione solare spray


Di me dicono che ho un ottimo carattere.

Ad essere sincera, la cosa mi lascia abbastanza perplessa, perché credo che sia un complimento a doppio taglio; insomma, come dire:

ottimo carattere = poco carattere.

Però tant’è, questa è comunemente l’impressione che do. Mi arrabbio poco, ho una capacità di sopportazione virtualmente illimitata e generalmente mi adatto bene alle situazioni.

Generalmente.
Non in spiaggia.

Nasco 30 anni fa a Salerno e in quanto residente in una città di mare ho ampiamente approfittato delle acque territoriali sin dalla giovane età. A diciott'anni, all'improvviso, un'inversione di tendenza: il mare mi è venuto a noia. O meglio, non il mare, anzi: credo di poter dire con criterio che la vita lontana dalla visione del Tirreno che si gode dal Lungomare e dalle vie panoramiche della mia città mi sia semplicemente intollerabile.
Tuttavia, è verità acclarata ormai che io odio la spiaggia.

Voglio la sabbia, i sassi mi fanno male, sugli scogli mi taglio, lì ci sono le alghe, fa caldo, sudo troppo, non vedo bene al sole, e soprattutto alla minima esposizione mi scotto. Insomma, in sede balneare caccio fuori tutte le lagne che non faccio durante la vita di tutti i giorni, moltiplicate per tre.

Col tempo e con molta pazienza il mio ragazzo ha capito quanto segue: per farmi stare buona in spiaggia bisogna dotarmi di una rivista femminile di dimensioni enciclopediche, di un ombrellone e di una buona crema solare.

La mia borsa per il mare pulula di cosmetici, ovviamente.
Ci sono il solare per capelli e quello per il viso, l'acqua rinfrescante per le gambe e lo stick protezione totale per il contorno occhi e le labbra, un pettine, uno specchio, insomma un'infinità di amennicoli vari che a stento lasciano spazio per il telo. Non rinuncerei a nessuno di loro. Ma soprattutto non lascerei mai a casa il mio solare corpo.

Ho ricordo di nottate infantili davvero tragiche a causa dell'intenso prurito/bruciore sulle spalle e in particolare mi viene in mente un'insolazione che presi verso i vent'anni (già nell'età della ragione dunque) a seguito di una giornata passata in spiaggia a giocare a pallavolo per riprendermi dall'alienazione balneare. Avevo brividi di freddo, mi faceva male la testa e deliravo più del solito.
Capirete dunque che il solare corpo non è per niente opzionale nella mia borsa per il mare.

Essendo ai limiti dell'albinismo, come voi ben sapete perchè ve l'ho detto in ogni occasione che mi si sia presentata, devo usare una protezione piuttosto alta, c'è poco da scegliere. Mi piace però sperimentare nuove texture, e posso dire che, mousse solare a parte (la fa Miss Milkie di Pupa, se non sbaglio), le ho provate proprio tutte.

Il solare a cui continuo a far ritorno è quello Expertise di L'Oréal, versione spray.

Il suo costo, ho notato, varia sensibilmente a seconda del punto di vendita da cui ci si serve. Io l'ho acquistato a poco più di otto euro, ma credo che generalmente si aggiri sugli undici. Il fatto che sia spray non presuppone che non dobbiate stenderlo neanche un po', ma io trovo che abbia un 'raggio di azione' davvero eccellente e se avrete cura di applicarlo tenendolo abbastanza lontano dal corpo riuscirà a vaporizzarsi su una superficie di pelle piuttosto ampia. Lo spray è un sistema veloce e divertente: per me, che come vi dicevo non ho pazienza in sede balneare, è davvero indispensabile.

La consistenza del latte erogato è leggera ma molto idratante: ovviamente per quanto un solare possa proporsi come 'a lunga durata' è sempre bene applicarlo spesso e comunque sempre dopo essersi bagnati in mare. Contrariamente a quello che mi è successo con altri solari, per quanto alto possa essere l'indice di protezione non c'è modo che Solar Expertise vi abbronzi a macchie. A questo aggiungete il profumo buonissimo di crema idratante: non credete che una delle cose più belle dell'estate sia il profumo dei solari?

Insomma, per me che ho poca pazienza in spiaggia, Solare Expertise latte spray di L'oréal è il prodotto ideale. Anti scottature, certo: ma anche anti lagna.
Il mio ragazzo ringrazia.


13 commenti:

  1. Cara Profumissima, condivido in pieno i tuoi sentimenti spiaggiaioli e rilancio con un'ulteriore forma di intolleranza: l'eritema!
    Ho provato molti mari e molti solari (tutti con fattori altissimi o, sddirittura, schermi totali), ma il risultato eè stato sempre lo stesso: al terzo giorno di esposizione mi copro di bolle e rossori fastidiosissimi!
    Ho risolto evitando per quanto possibile il mare, ma ogni tanto questa tortura estrema mi tocca.
    Ad esempio, settimana prossima sarò costretta a ben 5 giorni di spiaggia ligure... già piango all'idea!

    RispondiElimina
  2. Ah, l'eritema, avevo dimenticato di citarlo! Anche io ne ho sofferto in passato, risolvevo con un rimedio casalingo naturale e puzzolente: il bianco d'uovo sbattuto applicato sulla parte. Mia madre ha allontanato il problema coi solari L'Erbolario, io invece è da un po' che non ricevo le sue visite... Ma faccio gli scongiuri perchè con la pelle delicata che ho non si sa mai.

    RispondiElimina
  3. Profumissima.. allora siamo davvero sorelle segrete!!! Ho la casa sulla Riviera Ligure da 30 anni ormai, mare stupendo, acque cristalline.. ma sassi neri che nelle ore di punta diventano carboni ardenti.. sassolini che ti si conficcano nei piedi e.. prova un po' a fare le formine di sabbia con la ghiaia!!!! Questi son traumi infantili....COmunque io mi trovo benissimo con i solari (un po' di tutti i tipi) della Australina Gold, sia come protezione (sono studiati per i surfisti), sia come profumazioni.. buonissime!

    RispondiElimina
  4. mi correggo: AUSTRALIAN GOLD (le dita vanno troppo veloci)

    RispondiElimina
  5. Mi piace molto l'idea dello spray anche perchè odio l'unto che mi rimane sulle mani in spiaggia quando poi si appiccica pure la sabbia non ne parliamo!!! di solito uso una crema di Shiseido che è ottima e finalmente da 2 anni a questa parte non mi scotto!!

    RispondiElimina
  6. Cara Francesca, la nostra sorellanza ormai è un fatto! Australian gold, eh?... Mi informerò!

    RispondiElimina
  7. Cara Vale, di Shiseido mi interessa molto un solare contorno occhi... Come se poi ci fosse spazio anche per lui, nella mia borsa per il mare!

    RispondiElimina
  8. si quello in particolare non lo conosco ma i solari di questa marca sono proprio validi, io ho crema protettiva, dopo sole corpo e dopo sole viso...promossi! :-)

    RispondiElimina
  9. Cara Profumissima,
    in fatto di sole sono messa male.
    Pensa che il gusto di mio marito prima di conoscermi era quella con la carnagione olivastra che praticamente in un batter baleno dopo la prima occhiata di sole diventava nera come un tizzo. Purtroppo il destinano l'ha beffato perchè io sono bianca latte o bianca mozzorarella. E il destino ha voluto beffare anche me dandomi una figlia con una carnagione olivastra alla Penelope Cruz. (bellissima mia figlia, dicono che non mi somiglia penniente). Quindi per fartela breve appena vado al mare non solo divento rossa a mo di peperone, ma mi chiazzo tutta. Quest'anno sarò pandant con le unghie, dato che anch'esse sono tutte macchiate.
    C'amarezza..........

    RispondiElimina
  10. Cara Vale, sono estasiata dal contenuto della tua borsa per la spiaggia!!!

    RispondiElimina
  11. Cara Lisa, a chi lo dici, che colore terribile, tutte si abbronzano e io massimo massimo divento beige! Mi raccomando, attenzione alle unghie st'estate...

    RispondiElimina
  12. morosita.splinder.com06 giugno, 2008

    Da una napoletana verace e ofana (pro creme e affini) un complimento sincero: sei brava!
    Baci "ombrosi"

    Morosita

    P.S.
    Ti aggiungerò al mio blogghetto/bloggaccio. Ma il tuo ragazzo,no :)

    RispondiElimina
  13. Cara Morosita, grazie!!!!! Vieni a trovarmi spesso, mi raccomando :-) ricambio anch'io!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails