giovedì 11 settembre 2008

Nars Blush fard per guance



Pro: una texture setosa e un colore che dura tutto il giorno


Contro:
piuttosto costoso. In Italia, Nars è reperibile solo online


Prezzo:
variabile. Su internet è intorno ai 23,00€, presso i magazzini KaDeWe invece mi è costato 29,00€ (sic!)


Curiosità:
i blush della Nars sono disponibili nelle stesse tonalità anche in una versione stick che funge da colore multiuso per labbra e guance.



***********************************************************************************

Lo vedete, questo innocente oggettino raffigurato qui sopra?
Se ne sta lì, sulle sue, in un angolo recondito del mio scrittoio, come se non gli importasse nulla del bailamme che ha provocato.

Ebbene, tale scatolino apparentemente indifeso mi ha fatto sudare sette camicie.


Innanzitutto ha costretto la vostra Profumissima a passare le serate incollata allo schermo del suo pc per riuscire a vincere le aste Ebay che lo riguardavano.
Ogni volta, ogni singola volta che riuscivo ad essere la migliore offerente arrivava l'offerta dell'ultimo secondo a soffiarmelo. Non potevo farmene una ragione.
Poi un giorno scopro che la Nars è in vendita su www.hqhair.com. Ulteriore scherzo del destino: la tonalità che interessa a me, 'Angelika', è 'Sold Out', esaurita. Allora torno su Ebay. E ricomincia la tiritera dell'offerta dell'ultimo minuto. Inutilmente.


Il giorno 15 Agosto, anno del Signore 2008, tre quarti della popolazione italiana si trovava al mare a godersi il sole estivo. Io invece ero, ombrello alla mano, ad una fermata di un autobus berlinese ad aspettare che qualcuno mi portasse ai magazzini KaDeWe, dove avevo letto di un favoloso corner Nars. La metropolitana quel giorno interrompeva la corsa quattro o cinque fermate prima a causa di lavori, e così ho dovuto districarmi nella complessa rete di trasporti di superficie tedesca per raggiungere l'agognata meta: una difficoltà nella difficoltà. Sottovalutando le mie capacità di comprensione dell'idioma locale, sono giunta ai magazzini KaDeWe, e dopo essere rimasta un istante accecata dal dispiego di stand cosmetici delle marche più libidinose che ci siano sulla faccia della terra, trovo Nars. E Angelika.
L'odissea però non finisce qui. Vado a pagare e il mio bancomat per un buon cinque minuti si rifiuta di funzionare. Ma il lieto fine è dietro l'angolo: cambiamo cassa, e il Nars Blush, in tonalità Angelika, è mio. Sospiro di sollievo.


Adesso capirete che dopo tutta questa fatica avrei potuto compiere un atto disperato se questo fard non si fosse rivelato all'altezza delle aspettative che aveva generato, e del prezzo pagato.
Ventinove euro per un fard sono un prezzo davvero alto, secondo me, e sebbene non sia neanche uno dei più costosi sul mercato a mio parere rimane sempre un acquisto impegnativo.
Però lasciate che ve lo dica: se c'è un blush che vale quello che costa, è proprio quello della Nars.


Quando lo si preleva con il pennello si crea una cipria fine fine, si stende liscio come la seta e il colore è subito evidente (attenzione a non applicarne troppo, perchè copre benissimo). E' molto luminoso e scolpisce alla perfezione rimanendo fedele al suo colore di partenza per molte ore. L'ho applicato stamattina alle dieci, e dopo cinque ore è ancora lì intatto. Infine, anche se non è un dato fondamentale, la confezione mi piace tantissimo: gommata, con un bello specchio all'interno che fa sempre comodo. Insomma, mi è costato tanto in tutti i sensi, però ne è valsa la pena.


Non so se tutti i cosmetici Nars siano all'altezza dei blush: ho provato i Lip Lacquer e sebbene siano comunque un buon prodotto, non ne sono rimasta particolarmente colpita. I prezzi di sicuro sono il maggior limite di questo marchio, unitamente al fatto che in Italia sono reperibili sono online. Provate su Ebay, ma anche su:



L'ampia gamma di colori disponibili vi conquisterà, ne sono sicura! Mi auguro solo che non prendiate come me una solenne sbandata per un fard irreperibile: però se vi serve una guida ai magazzini KaDewe di Berlino non avete che da farmi un fischio ;-)

14 commenti:

  1. Ciao Profumissima :)
    Ciao Ragazze :)
    Qualcuna di voi conosce un bravo/una brava parrucchiera/parrucchiere che a Roma faccia le extension senza derubare il cliente, con capelli belli e che durano?
    Qualcuna di voi ha fatto le extension? E come si è trovata?Grazie, aspetto le vostre risposte :)
    Profumissima sei una grande!!!
    BeautyStar

    RispondiElimina
  2. Forza ragazze, aiutiamo Beauty Star! Sono molto sensibile alle problematiche tricologiche...

    RispondiElimina
  3. Grazie mille carissima :)
    Tu hai avuto qualche esperienza in ambito extension??? :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Io no, e purtroppo non conosco neanche qualcuno che le abbia fatte :-(

    RispondiElimina
  5. Io so che, ormai, il fard sarà il mio prossimo traguardo.
    Già da giorni riguardo le vecchie scatolette contenenti tavolette di colore quasi intonse ma dai colori terribilmente cupi e pesanti.
    Dovrei liberarmene, così potrei rimpiazzarle senza fatica con un nuovo prodotto più moderno e luminoso (anche se, ne sono certa, non così costoso!!!).
    Profumissima, sei da galera!

    RispondiElimina
  6. Cara Kally, essendo rimasta contagiata dal mondo del rugby, e avendo contratto matrimonio poliandriaco (credo si dica così) a causa della passione sviluppata, mi sembrava giusto restituirti il favore... ;-) hehehehe

    RispondiElimina
  7. Già quando vidi Naomi Campbell su una rivista mentre era impegnata a specchiarsi in una fondotinta compatto della NARS (favoloso come il fard) capii che doveva essere mio.. per fortuna che mio padre era negli USA un mese si e uno si e l'ho sguinzagliato in un Sephora credo a Detroit (ma potrei sbagliare) a chiedere la tonalità "Orgasm".... immaginate la scena.. comunque ne è valsa la pena.. su ebay avevo preso il gloss Orgasm ma non era granchè, molto duro da stendere..

    RispondiElimina
  8. Cara Francesca, questa Naomi Campbell ha fatto danni diffusi!!! Su Vogue, una quindicina di anni fa, vidi che si truccava con una palette Dior, una di quelle del vecchio tipo con lo scatolino blu e azzurro... Ovviamente decisi che appena avrei potuto me ne sarei procurata una anch'io. Ma quando finalmente ho raggiunto il budget, la Dior ha cambiato astuccio. Soffro. Soffro ancora tanto.

    RispondiElimina
  9. Certo che tu restituisci con gli interessi, cara Profumissima!
    Comunque, come volevasi dimostrare: venerdì ho comprato un delicato fard rosa in offerta da Yves Rocher a 5 euro e ho cominciato a metterlo non appena arrivata a casa. Sabato ho provato anche l'utilizzo con semplice base idratante non colorata, così ho potuto controllare megli l'effetto e la durata. Entrambi perfetti.

    RispondiElimina
  10. Mi rimorde la coscienza, ma sono contenta che i risultati ti soddisfino :-)

    RispondiElimina
  11. Scusate il commento inutile ma LO ORDINAI! Finalmente sarà mio!!
    Auuuhhh non vedo l'ora!!
    Grazie mille Profumissima che mi hai fatto scoprire HQhair!
    Ragazze dovremmo fare una petizione per portare NARS nelle sephora italiane ;___; Vorrei tanto poter provare i colori prima di acquistare;___; (dice che anche gli ombretti sono quasi meglio di quelli MAC...li vogliooo)

    RispondiElimina
  12. Figurati Al! Per la petizione NARS, io ci sto!

    RispondiElimina
  13. Profumissima, innanzitutto complimenti per il blog!

    I cosmetici Nars ora si possono comprare sul sito http://www.narscosmetics.eu/ e a occhio mi sembra che costino meno che su Hq...
    Volevo prendere un fard ma sono in difficoltà con il colore: cerco qualcosa il più simile possibile alla tonalità Petal dell'Estee Lauder, ora fuori produzione.
    Il fard che hai preso tu, Profumissima, (l'Angelika) è quello che compare nella foto del tuo post? Conosci mica il fard della Lauder di cui parlo io per sapermi dire se è simile o più acceso? Perché sono indecisa tra l'Angelika o il Mata Hari, che è più chiaro...

    Qualcuna mi può aiutare? Grazie mille....

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails