giovedì 23 ottobre 2008

Nivea Olio satinante corpo

Pro: forse l’olio idratante corpo più ricco che ci sia in commercio

Contro: la fragranza non è delle migliori, sintetica alla massima potenza e decisamente non gradevole

Prezzo: sui 4/5 euro

*****************************************************

Non ho la pelle secca. Se seguite questo blog da un po’ di tempo dovreste aver acquisito una certa dimestichezza con le mie problematiche di epidermide impura, tuttavia d’inverno capita che io senta il bisogno di qualcosa più ricco per idratare le gambe: calze, calzini, calzettoni, deve essere qualcosa nell’elastane che mi disidrata la pelle.

La mia attrazione verso gli olii cosmetici è qualcosa che va indietro nell’era dei tempi: forse, dentro di me, ho sempre pensato che la pelle secca forse più chic di quella grassa.
In ogni caso, dall’olio Johnson a quello Revlon, li ho provati tutti.
Non potevo evitare che anche l’alternativa Nivea transitasse per la mia stanza da bagno: sapete quanto io sia una fan di questo marchio, e tra l’altro è uno dei più economici sul mercato, cosa che me lo rende ancora più simpatico.

Purtroppo però questa volta non mi è andata bene.

Non perché io abbia constatato che quest'olio satinante non fa il suo dovere in termini di nutrimento: tutt’altro, dal punto di vista funzionale non ho nulla da eccepirgli.
Tuttavia ha un odore tremendo.

Non so come la pensiate voi, ma per me il minimo che possa fare un prodotto per il bagno, a parte essere rispettoso della pelle, è avere un bel profumo. Quest’olio invece ha una fragranza chimica, finta, non è piacevole risentirlo sulla pelle una volta che si è asciugato e questo mi trattiene dall’usarlo. Per carità, magari è un fatto strettamente personale, e probabilmente potreste anche trovarvi talmente bene con quest’olio da passare sopra alle sue mancanze olfattive, ma per me non va.

Mi sento sempre un po’ in colpa quando un prodotto Nivea non mi soddisfa, però non posso negare di aver fatto un acquisto sbagliato. Da qualche parte ho letto dell’esistenza di calze impregnate di uno speciale balsamo idratante. Quasi quasi…

12 commenti:

  1. Invece dovresti aver capito che io odio questi oli, soprattutto perchè sono davvero sintetici.. molto meglio l'olio di mandorle o l'olio di Karitè dei Provenzali. tralaltro questo olio ha un profumo di "pulito" e di buono davvero confortevole.. e se lo dico io...

    RispondiElimina
  2. Io trovo sgradevole anche l'odore dell'olio da bagno Nivea... però ammetto che è efficace! Al problema ho ovviato aggiungendo qualche goccia di olio essenziale, ma ancora non sono del tutto soddisfatta. Proprio per questo motivo credo che seguirò i tuoi saggi consigli e mi asterrò dall'acquisto di questo prodotto satinante, che sulla mia pelle secca sarebbe probabilmente utile. Intanto continuo ad andare di crema al lillà, facendo la fortuna di monsieru Yves Rocher...

    RispondiElimina
  3. Salve, ragazze! Sono nuovo del blog, ma interessatissima a tematiche "di alto livello cosmetico". Vorrei il vs. parere a proposito dell'uso di cosmetici anche da parte di quelle povere "sfigate" (come la sottoscritta) che hanno problemi seri di pelle reattiva. Quali ditte e prodotti mi consigliate? Un abbraccio affettuoso a tutte voi che colorate le mie giornate, altrimenti piene di panni da lavare e pappe (ho 2 bimbi, di 4 e 1 anno).

    RispondiElimina
  4. Ecco. Adesso prendo appunti, e non mi faccio fregare più! Tra l'altro l'olio di mandorle mi attira tanto :-)

    RispondiElimina
  5. Kally carissima, quanto vorrei vederti con la tua crema al lillà!

    RispondiElimina
  6. Cara MCD, benvenuta :-) Credo che potresti diventare una grande fan del trucco minerale, hai mai provato? Per le pelli reattive mi dicono che anche Couvrance sia fantastica. Lascio poi la parola alle altre ragazze che magari hanno provato qualcosa di specifico. A presto!

    RispondiElimina
  7. trovo che per le pelli reattive anche la linea AVène sia molto valida, soprattutto quella per pelli con problemi di Keratosi (la crema corpo è favolosa e si chiama Akerat). Profumissima, l'olio di mandrole costa poco ed è inodore.. gli aggiungi qualche goccia di olio essenziale e dopo sei profumissima anche di fatto!!!

    RispondiElimina
  8. ah guardate cosa ho trovato.. http://www.fitocose.it/pages.php?page=pelleproblematica

    RispondiElimina
  9. cara Profumissima, ora che hai imparato a tue spese(purtroppo!), che questo tipo di olii non sono la cosa giusta per la nostra pelle, spero che ti convertirai ad olii più naturali!
    L'olio di mandorle a me piace molto, idrata bene elasticizza e previene le smagliature, e va bene anche per il seno (l'olio dei provenzali costa attorno ai7€, esiste sia puro, che con profumazioni, magari ti piacciono!)
    Anche l'olio di karitè è davvero buono, io so che esiste quello dei provenzali..però secondo me è già più "pesantino" di quello di mandorle.
    Anche l'olio di Argan è un ottimo idratante multiuso, l'unica cosa è che costicchia..
    L'olio di cocco pure è idratante, anche da usare sui capelli è favoloso..
    Comunque a me gli olii ingenerale piacciono molto, perchè spesso li puoi usare per svariati usi(capelli corpo viso unghie..)è il loro vantaggio!!!!!!!
    Un bacio

    ps.scusa il papiro.. :-)

    RispondiElimina
  10. Inodore... Non me l'aspettavo! In effetti avevo in mente quello dell'Erbolario, che però immagino qualche additivo dovrebbe averlo. L'olio di cocco è una mia passione, soprattutto per i capelli, proprio come consigli tu Silvi! Scrivi tutti i papiri che vuoi! :-D Francy, grazie per il link... sei una miniera per me!!!

    RispondiElimina
  11. Francesca cara, non bastava Profumissima: ora ci ti metti anche tu a sollecitare la mia voglia di Shopping! Venerdì ho trovato il burro di karitè dei Provenzali... e l'ho fatto subito mio. Devo ancora studiarci un po', perché l'utilizzo (sia puro che combinato) non è dei più semplici, ma sono convinta che potrà darmi tante soddisfazioni!

    RispondiElimina
  12. Quanto mi piacciono i burri corpo!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails