sabato 15 novembre 2008

Against Animal Testing: i marchi Cruelty Free che non sperimentano sugli animali

Bobbi Brown
Bourjois
Burt's Bees
Clarins
Clinique
Estée Lauder
L'Erbolario
La Mer
Linea Mediterranea - Fratelli Carli
Lush
MAC
OPI
Prescriptives
Revlon
Stila
The Body Shop
Too Faced

11 commenti:

  1. Fantastica ragazza! :) Grazie! Posto qualcosa di corsa ma torno sull'argomento appena possibile.

    Aggiungo quel poco che son riuscita a sapere io (è estremamente difficile trovare info in materia!), precisando anzitutto che su Body Shop c'è una 'querelle' in ballo, perché dopo che è stata venduta dai proprietari riginali, pare non sia più così chiaro se tutta la filiera sia cruelty free oppure - sebbene il prodotto finale non sia testato - utilizzi ingredienti base previamente testati da altri. Purtroppo non ho i link sottomano ora ma ve li cerco appena ho un po' di tempo.

    Vi lascio anche la lista dell'OIPA, che sebbene sia tarata sui mangimi per cani e gatti (attente anche a quelli, se avete un animale, io compro solo Shesir e Almo) riporta cmq i marchi cui i prodotti si rifanno, come la famigerata Procter & Gamble, in cima alle liste nerissime, e che confeziona dall'"uovo all'automobile", per così dire. Ad esempio un sacco di shampoo, saponi, bagnoschiuma, detersivi e, se non ricordo male, anche la linea MAX FCTOR è loro (controllerò anche questo).

    Marina

    http://www.oipaitalia.com/appelli/liste.htm

    http://www.oipaitalia.com/appelli/liste.htm

    RispondiElimina
  2. Sono sempre io:) Volevo far presente questa cosa su Armani

    http://www.oipaitalia.com/pellicce/appelli/armani_petizione.html

    Vero che riguarda l'abbigliamento, ma Armani fa anche i profumi...

    Marina

    RispondiElimina
  3. Ciao,vorrei comunicarvi che,a mio avviso,il marchio the body shop dovrebbe essere inserito nella lista nera di chi come me è contrario alla vivisezione,in quanto nel 2006 è stato acquistato da L'oreal!!
    E' vero che materialmente i loro prodotti non sono testati,ma comprandoli andiamo comunque a riempire le tasche di l'oreal,e quindi a finanziare la vivisezione.
    Nonostante tutto questa marchio continua a detenere il marchio icea,infatti ho già fatto le mie rimostranze alla lav.
    Vi consiglio erbolario,provenzali,lepo

    RispondiElimina
  4. Clarins?? Clinique??
    Sicuri??
    Estee Lauder nel loro sito americano dicono che non ricorrono alla sperimentazione animale tranne quando previsto dalla legge. Ho chiesto chiarimenti sulla loro policy e attendo risposta.
    Altri marchi cruelty free:
    Bema Cosmetici
    Planters cosmetici
    Officina Naturae (anche detersivi, dentifricio. Tutti anche completamante biodegradabili)

    RispondiElimina
  5. Sapete qualcosa su Make up forever?

    Non testano anche lush,toofaced,truccominerale.it,yes to carrots,elf.

    Sapevo anche di sephora,prestige...ne sapete qlcs?

    RispondiElimina
  6. ciao ragazze!!
    mi sapreste dire se la diane brill effettua test su animali?
    perk mi piacerebbe comprare un fondotinta che mi ha consigliato molto un'amica..però sapete sempre meglio informarsi

    RispondiElimina
  7. scusate ma chi vi ha detto che estèe lauder clinique e altre marche che avete scritto non testano??? estèe lauder non è assolutamente certificato dalla LAV/ICEA...vorrei sapere su quale base dite che non testa. grazie

    RispondiElimina
  8. Ho ricevuto un ottimo commento anonimo in questa sezione che però purtroppo terminava con un paio di link a siti che vendono preservativi cruelty free: siccome non conosco l'età media di chi mi legge, sono costretta a rifiutarlo. Posso chiedere all'anonimo in questione di ripostarlo, limitando l'attenzione all'ambito cosmetico?

    P.S. purtroppo non è difficile sbagliarsi sulla questione del cruelty free, le voci su internet sono tante e a me pareva di aver trovato una fonte affidabile, tra l'altro riportata anche su un magazine inglese. Il tempo è passato e non ricordo i dettagli, comunque spero che potrete porre rimedio a mie eventuali imprecisioni o errori con i vostri commenti.

    RispondiElimina
  9. Liste marchi Cruelty Free:




    AZIENDE ITALIANE :



    http://demo.lav.nethouse.it/index.php?id=716



    AZIENDE ESTERE DISTRIBUITE IN ITALIA:



    http://demo.lav.nethouse.it/index.php?id=717



    TUTTE LE AZIENDE ESTERE :



    http://www.gocrueltyfree.org/companies.php?s=A&sentence=1





    LISTE vivo :



    http://www.consumoconsapevole.org/cosmetici_cruelty_free/lista_cruelty-free.html




    considerazioni:



    http://www.lavocedeiconigli.it/lista_%20nocruelty.htm

    RispondiElimina
  10. La esteéé lauder compare anche sul sito PETA:

    http://www.peta.org/living/beauty-and-personal-care/companies/400.aspx?SearchUrl=%2fliving%2fbeauty-and-personal-care%2fcompanies%2fsearch.aspx%3fTesting%3d0%26Range%3d2%26PageIndex%3d6

    Si suppone che PETA sia attendibile.

    RispondiElimina
  11. Ciao, Estée Lauder non è più presente sulla lista delle compagnie cosmetiche cruelty free compilata da PETA proprio perchè nel sito dichiara di testare sugli animali quando richiesto dalla legge, la stessa cosa è scritto nelle policy nel sito delle aziende cosmetiche di sua proprietà: MAC, Clinique, Bobbi Brown, Ojon, Smashbox, La Mer, Aveda,Missoni e Tom Ford profumi,e altre che potete trovare elencate sul sito delle compagnie/marchi di proprietà di Estée Lauder www.elcompanies.com.
    Se volete davvero comprare cosmetici cruelty free informatevi sempre direttamente sui siti delle compagnie cosmetiche e controllate le loro policy riguardo ai test sugli animali.
    Grazie
    Marilisa

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails