martedì 18 novembre 2008

Deborah Nail Space Peel-Off Nail Mask maschera unghie

Pro: mah? a me non è parso facesse granché differenza.

Contro:
difficile da togliere; la modalità a strappo in sé per sé non è proprio il massimo per la superficie dell'unghia.

Prezzo:
intorno agli 8 euro.

Curiosità:
la linea Nail Space di Deborah sulla carta è molto interessante; non è detto che questa esperienza insoddisfacente mi trattenga dallo sperimentarla ancora.

***********************************************************************************

C'era una volta lo smalto peel-off di Lancome.

Lo acquistai in una bellissima tonalità beige perlato che però sulle mani prendeva uno strano sottotono aranciato. Lo sfizio era (pardon: avrebbe dovuto essere) che per eliminarlo non bisognava far ricorso all'acetone, ma bastava leggermente tirar via la pellicola di smalto dalla base dell'unghia. Io sarò risucita a compiere quest'impresa massimo due o tre volte, e solo su un'unghia alla volta. Per lo più bisognava grattare via il colore e, insulto finale, l'acetone era sempre necessario. Anzi, vi dirò: anche il solvente aveva grosse difficoltà ad eliminare lo smalto sgradito dalle povere unghie tormentate.

Non so se avete mai sentito la storia del cappellaio che fallì quando produsse la coppola ripiegabile, grande invenzione sartoriale che ebbe però l'effetto collaterale di ricordare ai gentiluomini dei tempi andati che si poteva vivere comodamente anche senza cappello. Allo stesso modo ho trovato sempre bizzarro, a posteriori, che Lancome abbia pensato di lanciare sul mercato l'unico smalto che la donna non vede l'ora di eliminare, appena dopo averlo steso con perizia sulle sue belle dita decuticolate.

La pessima esperienza non ha placato la mia curiosità nei confronti di questo genere di prodotto. Anzi, non appena Deborah ha pensato di lanciarsi nel business della Nail Spa casalinga, per prima cosa ho adocchiato questo prodotto imprescindibile: la maschera unghie a strappo.
'Strappo' e 'unghie' sono due sostantivi che affiancati riproducono sinistre associazioni di torture medievali, e già questo dovrebbe essere terribilmente sbagliato. Ma tant'è. Volevo assolutamente provare la famigerata maschera per unghie, e così ho acquistato.

Ho cominciato a dubitare che anche in questo caso potesse verificarsi il miracolo dello strappo perfetto quando ho notato che, per quanto ci soffiassi sopra, la maschera non arrivava ad asciugarsi. Quando, esausta, ho provato ad eliminarla, non solo non veniva via, ma si riduceva in tanti gnocchetti appiccicosi lasciando la superficie dell'unghia sporca e impresentabile. Ho dovuto usare ancora una volta l'acetone, e anche molto olio di gomito, perchè la maschera a strappo rifiutava di strapparsi dalle mie unghie, cui si era con estrema tenacia avviluppata. Ora, capirete che l'utilizzo del solvente, per quanto gentile, vanifica qualsiasi intento curativo di una maschera per unghie. Intanto è stato l'unico modo per porre fine al supplizio. Di unghie rigenerate, ovviamente, non se ne parla nemmeno.

Perciò ragazze, ve lo sconsiglio categoricamente. Dieci, centomila volte meglio un massaggino con un banalissimo olio di mandorle; c'è chi dice che anche il comune extra-vergine per cucinare faccia la sua porca figura. Le sperimentazioni con questi capolavori tecnologici sono molto attraenti. Ma con quello che costano, anche in termini di tempo, meglio il fai-da-te.

11 commenti:

  1. mi hai ricordato uno smalto che avevo da bambina, sia in tonalità arancione sia fucsia, che si toglieva in questo modo. Una volta sciutto dormava una pellicola che veniva via senza difficoltà. Se non sbaglio era anche profumato ma non mi ricordo la marca...

    RispondiElimina
  2. Vi regalo un "trucco" appreso da mia sorella durante un corso sui prodotti per capelli: si ottiene un'ottima maschera per unghie anche solo con del normale balsamo per capelli! Meglio ancora se con una maschera vera e propria, sempre per capelli. Io uso da anni quella della Garnier (sa di banana e kiwi) e mi sono sempre trovata benissimo!

    RispondiElimina
  3. Non ho mai provato questo prodotto e mai mi ha attirato..ma comunque la linea in generale mi attira molto..ma i prezzi non mi invogliano troppo all'acquisto..tempo fa però ho preso il box#1 che comprendeva lo stimolatore della crescita, lo smalto indurente, e la lima.
    Il gel per la crescita in effetti funziona!anche se ci vuole costanza.
    Lo smalto anche quello va mooolto bene, ma adesso che ho preso quello della essence, non ci sono paragoni, perchè costa 2 e 50,mentre quello della deborah penso attorno ai 9€.
    la lima era davvero molto buona è durava molto.
    Morale: se vi piacciono questi prodotti comprate uno dei loro box, non singolarmnte, perchè allora non ne varrebbe la pena.
    un bacio a Profumissima.

    RispondiElimina
  4. da piccola avevo i trucchi di barbie.. dove lo smalto era privo di sostanze tossiche, quindi alla fine era una pellicola colorata che si strappava via.. anche quello però lasciava tracce.. ma si parla di giocattoli...

    RispondiElimina
  5. Ciao Serena!!! Che mi hai ricordato, lo usavo anch'io! era un po' trasparente e dava sempre alle dita quell'allure zingaresco che nei bambini è irresistibile :-)

    RispondiElimina
  6. Ma dai Kally, cioè? Si massaggia la maschera per capelli sulle unghie? e poi la devo risciacquare?

    RispondiElimina
  7. Un bacio a te Silvi! Grazie del consiglio ;-)

    RispondiElimina
  8. I trucchi di Barbie... ricordo il cofanetto per farsi il profumo da sola...

    RispondiElimina
  9. Si mette la maschera per capelli in abbondanza sulla punta delle dita (io le immergo direttamente nel barattolo). Si massaggia un po' e si tiene sulle unghie a mo' di impacco per qualche minuto. Poi si sciacqua.

    RispondiElimina
  10. All'olio si può aggiungere anche il succo di limone, ma io non sono mai riuscita a durare più di un paio di settimane, quindi non so valutare il lungo termine ;)

    Sempre in tema di unghie, non c'entra con gli smalti, però volevo segnalare che io mi sto trovando bene con l'indurente della Rimmel. Le unghie sono effetivamente meno fragili e cmq lo tengo anche come base protettiva per lo smalto.

    Marina

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails