martedì 2 dicembre 2008

Novità in Profumeria: Chanel Micro Solutions Programma Micro - Dermoabrasione Integrale

Quando uscì il kit di micro - dermoabrasione firmato L'Oréal ci feci un pensierino, devo ammetterlo.

Poi però mi lasciai spaventare dalle controindicazioni: a quanto pare, per le pelli delicate come la mia che si arrossano al primo alito di vento, questa soluzione al colorito spento e asfittico è fonte di ulteriori problemi.

Preso atto di questo svantaggio ho archiviato il discorso micro-dermoabrasione nei cassetti più nascosti della mia mente, dedicandomi con regolarità all'utilizzo di un onesto scrub all'albicocca (St. Ives Apricot Scrub esfoliante viso).

Non c'è cassetto recondito che tenga, però, quando un kit casalingo di micro-dermoabrasione si presenta in un cofanetto così, con l'aggravante del marchio Chanel impresso su ogni singolo vasetto.

La linea Micro Solutions di Chanel, dedicata al rinnovamento della pelle con finalità di riduzione delle rughe, propone anche un programma levigante rigenerante intensivo costituito da 21 monodose di siero all'acido glicolico. Tuttavia l'oggetto che ha catturato di più la mia attenzione è questo. Si compone di:

  • tre vasetti di Crema Abrasiva Delicata alle Alghe Diatomee. Va applicato su tutto il viso, contorno labbra compreso; credo che invece sul contorno occhi potrebbe essere troppo forte, ma non è specificato da nessuna parte. Serve ad esfoliare e a rendere la pelle più liscia e morbida, priva di impurità.

  • tre vasetti di Crema Abrasiva Intensiva. Si usa su fronte, naso e mento (la cosiddetta "zona T") ed è una specialità più intensiva costituita da microsfere che attraverso il massaggio liberano un principio emolliente. La finalità di questo step è anche quella di ridurre l'aspetto dei pori, uno dei tipici segni dell'età che avanza.

  • un flacone di Soluzione Lenitiva Post-Trattamento, per attenuare i rossori e il senso di 'pelle che tira' che la micro-dermoabrasione produce.

  • uno speciale applicatore che consente di stendere uniformemente i prodotti e di farli penetrare in maniera corretta.

Il risultato è una pelle affinata, luminosa, morbida e liscia.

Conoscendo la qualità Chanel penserei che ci si possa fidare della micro-dermoabrasione casalinga proposta da questo marchio. Una perplessità però ce l'ho.

I vasetti di Crema Abrasiva sono monodose, e questo trattamento va effettuato due volte a settimana per tre settimane. I conti quindi non tornano: mi sembra di capire che per completare il ciclo bisogna munirsi di un ulteriore cofanetto. Siccome il costo è di 225€ a kit, la spesa è davvero importante.

Fortunata la donna che può permettersi la spa Chanel in casa!

E voi, cosa ne pensate? ;-)

19 commenti:

  1. Troppo "avanzato" per me. Non uso neppure il gommage che già ho, perché sono pigra e lo trovo piuttosto fastidioso... Spendere tutti quei soldi per qualcosa che non mi piace fare è quasi come andare dal dentista: costoso e fastidioso (anche se fa bene alla salute). No, continuo a pulirmi col mio olio indiano...

    RispondiElimina
  2. io quello dell'Oreal l'ho provato molto buono e non ho avuto inconvenienti, ma questo è troppo lussuoso per me anche se mi attira molto. Vale l'idea dell'altro prodotto costoso meglio weekend in beauty farm. Comunque invidio chi può permetterselo è secondo me una vera e proria coccola come tutti i prodotti Chanel

    RispondiElimina
  3. Ragazze, per la dermoabrasione&co. mi sto facendo una gran cultura. Vi confesso che non ho mai usato i kit da fare a casa, ma in compenso è un po' di tempo che girovago per dermatologi a causa di una macchia scura che mi mette molto a disagio perchè proprio sopra le labbra (zona baffetti per intenderci!). In sostanza è probabile che farò un peeling chimico con degli acidi, ma la dottoressa che me lo praticherà mi ha assicurato che in 1/2 volte la pelle rinascerà, si restringeranno i pori, e niente più macchia. Certo, ogni seduta costa 150 eurini; che non è affatto poco, ma se proprio voglio provare questa soluzione preferisco una mano esperta. Comunque quando sono stata dalla suddetta dottoressa mi è stata fatta anche la "ramella" che se non ho capito male è proprio il test di tolleranza agli acidi. In ogni caso quando farò tutto avrete senz'altro il mio parere!

    RispondiElimina
  4. Profu, la dottoressa ha studio dalle tue parti, a Cava de' Tirreni!

    RispondiElimina
  5. Ah, dmenticavo! Come maschera scrub viso consiglio a tutte quello della Rilastil in farmacia. E' uno scrub molto dolce che va usato con diversa frequenza a seconda del tipo di pelle. Il costo proprio non lo ricordo, credo intorno ai 13 eurini, per 40 o 50 ml, anche questo non ricordo...insomma, a 31 anni con l'alzheimer!

    RispondiElimina
  6. Profuuu,
    mio fratello è appena tornato da un viaggio all'estero, indovina?! All'aeroporto mi ha comprato il tris di gloss Kiss Kiss di Guerlain! Mi credi se ti dico una cosa? Sto passando tutto il tempo a rimirare la confezione, quasi non voglio aprirla...

    RispondiElimina
  7. Uhm... Anni fa ho usato per qualche mese il latte, il tonico e la crema rispettivamente al 2% e al 5% di acido glicolico, quelle della CCN (o come cavolo si chiama, me la confondo sempre con la CNN :D, avete presente quella linea con le bottigliette quasi piatte, bianche col tappo verde?).

    All'inizio l'effetto era ottimo, ma poi mi sono accorta che la pelle si è disidratata di brutto e ci ho messo un secolo a riportarla all'idratazione originaria (e non sono neppure sicura di esserci riuscita pienamente, bisognerebbe avere delle foto della grana della pelle nei vari periodi modello 'studio scientifico').

    Quidni il mio consiglio è: andateci piano col faidate, meglio affidarsi al dermatologo (ae anche loro a volte toppan di brutto).

    Marina

    RispondiElimina
  8. Hai ragione Kally; so che la mia fissa per tutto ciò che è complicato da usare è manifestazione evidente di una tara mentale...

    RispondiElimina
  9. Cara Paola, chissà se L'Oréal può fare al caso mio...

    RispondiElimina
  10. Cara Puppi, cara Marina, grazie per la testimonianza diretta sulla dermo-abrasione! Per ora metto in stand by la mia curiosità perchè non sento particolare bisogno di un trattamento 'forte' (con il gel all'aloe ho avuto la grazia!). Un bel risparmio! non pensavo costasse tanto.

    RispondiElimina
  11. P.S. per Puppi: ma lo sai che anch'io quando ho in mano un cosmetico troppo bello esito ad usarlo? Mi capita in particolare con i rossetti... Che malattia!!!

    RispondiElimina
  12. Ma no, Profumissima! Lungi da me pensare qualcosa del genere!!! E' che, come ben sappiamo, tu hai la capacità di gestire situazioni complesse, mentre io faccio già fatica a fare una sola cosa per volta!

    RispondiElimina
  13. Vedi? E' come ti dicevo: la poliandria ti aiuta a sviluppare capacità insospettate...

    RispondiElimina
  14. Profumissima, a quanto ne so la 'dermoabrasione ' è però un'altra cosa. Il glicolico è un peeling chimico, la dermoabrasione è la rimozione meccanica, piutosto invasiva, con apposito strumento, di alcuni strati di pelle (credo proprio sia quella che ha fatto Brad Pitt, guardate le sue vecchie foto e guardatelo ora). Di solito la fanno quelli che hanno dei veri e propri crateri lasciati dall'acne giovanile.

    Marina

    RispondiElimina
  15. Grazie di averlo specificato, Marina. In effetti anche sui giornali a volte leggo questi termini usati come sinonimi, ma la differenza c'è, come giustamente fai notare. Siete grandi ragazze! ;-D

    RispondiElimina
  16. La cosa più bella però è una visagista in camice bianco della Chanel che ti fa tutti questi trattamenti!!!!!

    RispondiElimina
  17. Hai ragione, Francesca: di superiore ci sarebbe solo Coco in persona!

    RispondiElimina
  18. Sto utilizzando questo trattamento in casa e vi assicuro che funziona. La pelle è più levigata già dopo il primo trattamento. Per la questione quantità con un solo vasetto si riescono a fare due applicazioni.l'unico neo é il prezzo

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails