martedì 16 dicembre 2008

Novità in Profumeria: il make up Arval cambia volto




















Conoscete Arval?

Era da un bel po' che non la vedevo in giro.


E sì che un tempo in profumeria le sue proposte curative/cosmetiche erano il non plus ultra della tecnologia e della funzionalità.


Praticamente era onnipresente, soprattutto in quei punti vendita che badano al sodo e cercano di offrire alle loro clienti marchi che privilegiano efficacia e praticità d'uso.


Se dovessi parlarvi di un prodotto Arval in particolare non potrei che segnalarvi Couperoll, la crema (parte di una linea specifica) dedicata a chi ha problemi di couperose: sembra sia una vera e propria manna dal cielo.


Arval nasce per mano del medico dermatologo Virgilio Vitali negli anni '50 del secolo scorso, e alla sua morte nel 2000 l'eredità aziendale passa alla moglie: oggi che possiamo ammirare il restyling del packaging della linea make up è facile intuire un gusto tutto femminile nelle sue linee sobrie e moderne.


Saprete sicuramente quanto io ami i prodotti che si presentano bene. Per quanto la mia età dovrebbe avermi già dato strumenti di giudizio che mi evitino di valutare un libro dalla sua copertina, e fermo restando il fatto che il gusto è una caratteristica strettamente soggettiva, penso potrete convenire con me su quanto segue: un cosmetico che deve renderci belle non può essere contenuto in un flacone brutto. E' un controsenso. Un'incoerenza. "Nessuno vuol essere visto usare prodotti dozzinali", diceva il grande David Ogilvy, e io concordo con lui.


Per i motivi di cui sopra, sono contenta che Arval abbia deciso di rivedere l'estetica delle sue confezioni, almeno per quel che riguarda il make up. Mi piacciono molto gli ombretti, e vorrei tanto poter visualizzare la palette di colori dei rossetti di questo marchio. Il sito http://www.arvalcosmetici.com/ mostra ancora il trucco pre-restyling, ma nella foto in alto potrete avere un'anteprima del nuovo look. Tra l'altro, il sito è comunque da visitare perchè riporta in maniera esaustiva i nominativi dei rivenditori del marchio, cosa utilissima soprattutto per chi ne avesse perso traccia o per le neofite.


I prezzi di Arval rimangono piuttosto forti: un eyeshadow mono costa 17 euro, e secondo il mio modesto parere questa scelta di mantenere i costi su una fascia medio/alta, per quanto supportata da una ricerca cosmetica di prima qualità, potrebbe essere penalizzante soprattutto considerando quanto l'immagine del marchio non sia più ai suoi massimi storici.


O almeno, non ancora.





16 commenti:

  1. Sono davvero ignorante! Non avevo mai sentito prima questo marchio!!!
    Devo comunque ammettere che la confezione è di classe, senza essere troppo elegante... capisco il tuo interesse!

    RispondiElimina
  2. Arval credevo non esistesse più, ricordo la crema per la couperose era la miglioree chi ne soffriva ne traeva molto beneficio , di classe la linea trucco il costo be e un marchio che è stato sempre caro

    RispondiElimina
  3. Arval l'ho sempre collegata a delle cose un po' anni 60, antiche ed essenziali, un po' da centro etstico di una volta!!!!!

    RispondiElimina
  4. Ho ricordi adolescenziali di questo marchio...Comprai una volta una cremina per pelli tanto per cambiare,grasse che prometteva grandi cambiamenti.... Dopo un paio o giu' di li'di applicazioni,la riposi sconsolata, dentro il famigerato armadietto del bagno....Faceva brillare la mia pelle peggio di uno specchio rivolto al sole!!!!In piu' ci rimisi assidui risparmi sulla mia paghetta....Sara' migliorato nel tempo?

    RispondiElimina
  5. Ciao Profumissima :)
    E' da un pò che non ci sentiamo, sono stata parecchio impegnata questo periodo, ma ora...eccomi qua!!! :)
    Mi piace questa linea di prodotti, il packaging è davvero trendy e raffinato :)
    Ti mando un bacione,continua sempre così :)
    BeautyStar :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Profumissima! è un sacco che non mi faccio più viva ma controllo sempre assiduamente il tuo blog...ormai è diventata una dipendenza e non riuscirò più a farne a meno! :)
    Molto belle queste nuove confezioni di Arval...quasi quasi ci faccio un pensierino...
    Ma devo dire che attendo con molta impazienza la nuova collezione di Too Faced dedicata a Puffetta...vedessi che confezioni che ha! Un amore!

    RispondiElimina
  7. care ragazze dato che non so se domani ho tempo per salutarvi tutte perchè parto torno per le feste alla mia città , BIELLA. Vi voglio augurare BUONE FESTE che il NATALE vi porti ciò che cercate . Non ci sentiremo prima del 7 gennaio ma sicuramente ci incontreremo in volo il 6 , scherzo! Un bacio e un abbraccio particolare a te Profumissima che mi hai fatto dimenticare in certi momenti la mia situazione di salute . Vi bacio e abbraccio tutte amiche mie . DIVERTITEVI .............

    RispondiElimina
  8. Cara Kally, la confezione è di classe ORA ma dovresti vedere quelle di prima: BRRRRR!!!

    RispondiElimina
  9. In effetti hai ragione Francesca: anche per questo motivo non mi ero mai avvicinata a questo marchio. Spero cambino presto anche la linea trattamento!

    RispondiElimina
  10. Chissà Dony, se si potesse avere qualche campioncino....

    RispondiElimina
  11. Un bacione anche a te Beauty Star, mi sei mancata! :-)

    RispondiElimina
  12. Una collezione dedicata a Puffetta??!! LA VOGLIOOOOO!!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao Paola, mi raccomando, rilassati e passa un Buon Natale con i tuoi cari :-) Un bacio

    RispondiElimina
  14. Quando sento il nome Arval, mi viene subito in mente un prodotto di qualità..ma che mi sembra poco reperibile(o è solo una mia impressione?)
    comunque l'unica cosa che ho comprato di questa marca è l'olio abbornzante che è una vera bomba!!!ti abbronzi e non ti scotti, ha un buon profumo eccecc...lo adoro!

    RispondiElimina
  15. Grazie Paola61, per il pensiero gentile che hai avuto... Io sono "nuova del giro",ma ti sento gia' un po' anche amica mia... Buon viaggio,Buon Natale e buona salute!P.S.Fai un giro di prova prima di prendere il volo,perche' e' un anno che la scopa e' ferma,hai fatto la revisione?

    RispondiElimina
  16. Cara Silvi, in effetti io rimango sempre piuttosto sopresa quando riesco a trovare Arval in profumeria... E invece vedo che è presente in più punti vendita di quel che pensassi! Proprio venerdì scorso l'ho trovata nell'Upim alla stazione Termini!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails