venerdì 30 gennaio 2009

Almay Smart Shade Foundation, il fondotinta che si adegua al nostro colore di pelle

Pro: ma come fa?! Avendo cura di stenderlo bene, da bianco diventa subito dell'esatto colore della mia pelle, e rimane bello fresco e intatto per ore, senza neanche dare l'impressione di esserci.


Contro:
Non lo consiglio a chi col fondotinta cerca anche di dare un po' più di vitalità al colore della propria pelle. Inoltre, non so perchè, durante le prime applicazioni si formava qualche residuo mentre lo stendevo. Probabilmente era colpa del mio idratante non ancora del tutto assorbito. Ah, dimenticavo: ovviamente, Almay è un marchio non distribuito in Italia.


Prezzo:
io l'ho acquistato su Ebay a circa 5 euro.


Curiosità:
la linea Smart Shade di Almay comprende anche un correttore, un fard in crema e una terra liquida. Consultate il sito http://www.almay.com/ per farvi venire l'acquolina in bocca ;-)


*************************************************************************************


Mi dispiace se la mia ossessione per il make up straniero vi annoia, lo so che alcune di voi non amano destreggiarsi con l'e-commerce e quindi le mie continue proposte di acquisti online possono risultare sgradite. Però, siccome mi piace leggere i vostri commenti e amo i vostri spunti di conversazione, perdonatemi se vi affliggo con l'ennesima segnalazione da esportazione.


Purtroppo la vostra Profumissima è un po' monomaniaca, e sviluppa vere e proprie fisse cosmetiche per i marchi più disparati. In questo momento sono molto presa da Elzabeth Arden, Bourjois e Almay (mai uno alla volta!). Per i primi due brand, credo non ci sia bisogno di presentazioni. Per Almay, invece, immagino di dover spendere qualche parolina in più.


Si tratta di un marchio americano operativo nel settore cosmesi dagli anni '30 del secolo scorso, e per qualche ragione sulla quale non mi perito di indagare non ha mai raggiunto il mercato italiano. Un peccato, per tre buone ragioni.


La prima è che Almay nasce per iniziativa della signora Fanny May Woititz, la quale, essendo un chimico ed essendo a sua volta sposata con un altro chimico, era talmente stanca di vedere la sua pelle rovinarsi con l'uso del make up che decise di darsi da fare personalmente per cambiare le cose. Almay è stato uno dei primi marchi a produrre cosmetici ipoallergenici, e ancora oggi conserva criteri di selezione così rigidi che solo 500 ingredienti sono ammessi all'uso nei loro laboratori, a fronte degli oltre diecimila disponibili oggigiorno.


La seconda ragione, conseguente alla prima, è la qualità: ho provato diverse cose di questa marca e fino ad ora mi sono sempre trovata benissimo.


La terza ma non ultima motivazione è il prezzo: Almay costa poco, e non mi ha ancora deluso.


Il fondotinta che si aggiusta automaticamente al nostro colore di pelle è una novità, ma Almay non è l'unica marca a proporlo: non so se ricordate un post di diverso tempo fa (Wanted! Revlon Beyond Natural make up in colori naturali ) in cui vi segnalavo un'analoga proposta. Non so quale delle due sia arrivata prima sul mercato, ma volendo provare il 'miracolo' ho pensato di rivolgermi ad Almay per approfondire ancora di più la conoscenza di questo brand che mi piace tanto.


Il risultato mi ha lasciata esterrefatta: Smart Shade foundation è un ottimo fondotinta che non secca la pelle, non viene via dopo poche ore, copre tutto quello che c'è da coprire senza appesantire ed è così naturale che neanche mi sembra di essere truccata.


Il fatto che da 'bianco puntinato' diventi del mio colore esatto non è una semplice promessa, è proprio una realtà: stendendolo con le dita si può vederlo fondersi col proprio incarnato, lasciando dietro un colore uniforme e naturale. Le prima volte che lo applicavo si creava qualche residuo (il colore, in un certo senso, si "appallottolava"), ma da quando ho cambiato idratante non mi capita più: bah.


Smart Shade Foundation, dunque, mi ha lasciata del tutto soddisfatta. Certo non lo consiglierei a chi utilizza fondotinta di un tono più scuro della propria pelle per ovviare al pallore invernale: Smart Shade replica fedelmente il nostro colore, e se siete bianche rimarrete ovviamente bianche. Alle altre però consiglio di farci un pensierino.


Io ormai lo so: lo ricomprerò! ;-D

17 commenti:

  1. Lo voglio anch'ioooo! Quando guardo il tuo blog Profumissima mi sembra di essere una bambina davanti alla vetrina di un negozio di giocattoli...

    RispondiElimina
  2. E' vero Profumissima almeno per quanto mi riguarda,io non sono una Patita degli acquisti online...Un pò perchè mi piace provare le gradazioni di colore su di me e un pò anche per le profumazioni varie che non si trovano spesso solo nei rossetti ma anche in altri prodotti,per me a volte sono proprio INSOPPORTABILI!!!! Online non li senti....Questo fondotinta così ovviamente,non lo conoscevo.Certo a curiosare nel sito mi comprerei tutto,sembra tutto INCREDIBILMENTE BELLO!!!

    RispondiElimina
  3. Questa volta ti do 10 su 10 di punti curiosità. Sogno un fondotinta che non mi pitturi di scuro. Sono pallida, perfettamente rosea e sono FIERA di esserlo, alla faccia di tutte le pazze amanti dell'effetto lampados (e che si ritrovano con un tumore della pelle a 25 anni). Ma il problema è trovare un fondotinta che sia chiaro e rosato. Se sono chiari sono giallastri e io ODIO il giallastro (pensa te, vendono addirittura le basi trucco viola per togliere il giallastro).
    Se poi mi dici che ipoallergenico e anti-tutto, ti voglio ancora più bene, fino quasi a perdonarti l'amore per la Benefit :-P , e ti chiedo: considerando che non mi fido dell'e-commerce, come diamine faccio a procurarmelo?
    Altra domanda, e se lo stendo con la spugnetta, l'effetto è lo stesso?

    Vale

    RispondiElimina
  4. *.* E' un miracolo *.*

    RispondiElimina
  5. Bè Vale, non facciamo del terrorismo.. se ci si espone al sole o alle lampade con le dovute cautele e non si cerca l'effetto "Terra rossa da campo di tennis", non è automatico che vengano tumori alla pelle!!Oltretutto ti espongo il mio caso: soffrendo di cheratosi (la pella secca che si squama), se mi espongo al sole o alla lampada (Sempre con una protezione!!), la mia pelle migliora sensibilmente, sia come grana che come idratazione.. Questo perchè viene stimolata la produzione di vitamina D (credo) la cui carenza è proprio responsabile della cheratosi! E questo sempre sotto controllo annuale della mia dermatologa! Detto questo (non vuole essere una polemica ma solo una precisazione), questo fondotinta è troppo TOGO! O questo o quello Revlon deve essere mio! Sguinzaglio i mie agganci negli USA!!

    RispondiElimina
  6. @ Francesca: non volevo innestare una guerra para-internet :-D Io detesto le donne (le vedi, sono tipiche, 40-50 anni, capello nero tinto piastrato lungo fino alla cintola e vestite di leopardo) che sono così tanto lampadate che la loro faccia è tutta secca e arida e praticamente cade a pezzi. E hanno la faccia tosta di venire a dire a ME che devo prendere sole. A quel punto di solito tendo a far loro notare che bionda, occhi chiari, pallida come un confetto, sono più che contenta di come sono e quelle che secondo me dovrebbero propendere per un look molto meno volgare sarebbero senz'altro loro. Ovviamente ci sono le sacrosante vie di mezzo. Ma ti stupiresti (ti parla una che ogni 3 mesi è dal dermatologo per i controlli) di quante persone considerano una timida protezione 6 o 8 come qualcosa che può salvare la vita. La verità è che sotto il 20 non servono a nulla. Pure se una non si ustiona può farsi un sacco di danni, quindi non basta non avere le bolle sulla schiena per pensare di essere salve dai tumori della pelle! Se poi tu sei brava e ti incremi dalla testa ai piedi, hai tutto il mio rispetto! ^^
    Vale

    RispondiElimina
  7. Figurati, era solo una puantualizzazione proprio per evitare che da un estremo all'altro si arrivasse ad esagerare.. te lo dice una pallida e lentigginosa con tanti nei che ha la scottina facile!!!

    RispondiElimina
  8. Non amando la mia tinta di base, preferisco un colore (sempre chiarissimo) che un po' la corregga. Però questa cosa della "magia cambiacolore" mi intriga. Ah, se la professoressa Mc Grannitt facesse anche corsi di trasfigurazione dell'incarnato...

    RispondiElimina
  9. Cara Soulkey, l'immagine che hai evocato rende benissimo l'idea ;-D

    RispondiElimina
  10. Cara Dony, per quello che ho sperimentato, sembra tutto bello e lo è anche!!!

    RispondiElimina
  11. Ottima domanda Vale... domani mattina provo ad applicarlo con la spugnetta e ti faccio sapere! Comunque, se sei pallida come me la versione Light dovrebbe fare perfetamente al caso tuo.

    RispondiElimina
  12. E' vero BeautyStar!!! Chissà come fa!!!

    RispondiElimina
  13. Fantastico! Lo voglio assolutamente ma ho provato a comprarlo all'estero su eBay ma non arrivano in Italia..
    Da chi lo trovo? O.O

    RispondiElimina
  14. Ciao, potresti dirmi se contiene alcol? Ha una buona coprenza o la texture è trasparente?

    RispondiElimina
  15. Cara Sefyna, se riesco a ricordare il nome del rivenditore da cui ho acquistato... mi pare fosse Raven Beauty Corner!

    RispondiElimina
  16. Ciao Vanilla! Ha un INCI lunghissimo, e vedo che nel mezzo c'è scritto "Alcohol Denat."

    La texture è piuttosto trasparente. Spero di esserti stata utile!

    RispondiElimina
  17. ciao profumissima cerco un fondotinta privo di thimerosal credi possa essere questo quello giusto? :)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails