martedì 17 febbraio 2009

Chi l'ha visto? Caboodles Cosmetics

Diversi mesi fa avevo citato questo marchio in un post che neanche più mi sovviene, e qualcuna di voi ancora se lo ricordava.


Qualcun'altra, invece, non ne aveva mai sentito parlare ma era incuriositissima.

Tutte concordavamo sul fatto che fosse un brand interessante, ed è un peccato che non si possa più trovare in Italia. Tra l'altro non si trova molto neanche sui rivenditori europei di Ebay, anche se recentemente sono riuscita a procurarmi un ombretto proprio per puro caso (cercate il venditore headprom, si fanno acquisti interessanti...). Nella mia storia personale di shopping cosmetico, tuttavia, Caboodles rimane legato strettamente all'acquisto più assurdo e deliziosamente inutile che io abbia mai fatto: uno smalto trasparente nel quale galleggiavano pagliuzze e cuoricini rossi.

Non sto qui a descrivervi il vago effetto-morbillo che riusciva a donare alle unghie una volta applicato, e purtroppo, anche se l'ho tenuto nella mia scatola degli smalti per anni, è arrivato anche il momento in cui ho deciso di sbarazzarmene. Adesso vorrei non averlo fatto, perchè dove la trovo mai una foto che possa ricordarmi di quanto fosse pazzesco? Però se volessi trattenere per pure finalità storiografiche tutti i prodotti cosmetici che hanno transitato in casa mia dovrei trasferirmi in un capannone al porto.

Caboodles era specializzato in prodotti per ragazze (leggi: glitter a gò gò) dai colori particolarmente caramellati. Anche le confezioni erano molto carine e giocose, i prezzi però, mi pare di ricordare, non erano sempre all'altezza del target di riferimento. Mi sembra che in particolare i tubetti di gel pailletato si aggirassero sulle 20.000 lire, che non erano esattamente uno scherzo per le adolescenti dell'epoca (adesso invece se dai ad un figlio i corrispondenti dieci euro ti denuncia al Telefono Azzurro per maltrattamenti).

Un po' l'idea di quello che fosse Caboodles, nel caso non lo ricordaste, potete farvela guardando la foto qui in alto: tra l'altro anche il solo reperire una testimonianza fotografica di questo marchio non è stato impresa facilissima. Sembra che l'unica linea di produzione rimasta in vita (e comunque non in Italia) sia quella dei cofanetti per tenere in ordine il make up: effettivamente, coi miei 6 fondotinta e 6x10 rossetti farei bene a procurarmi qualcosa del genere...

Mi dispiace sempre molto quando un brand decide di dismettere la propria produzione, o anche solo un prodotto: mi dà fastidio il perdere un punto di riferimento, anche se solo piccolissimo (per esempio, aiuto! non riesco più a trovare il tonico Ideal-Balance di L'Oréal, ma questo è un altro discorso). Caboodles era il primo nome che mi veniva in mente per il make up festivo: divertente, non eccessivo, spiritoso, fresco. Adesso che ho trent'anni sarei un po' ridicola se mi ricoprissi di gel nacré, ovviamente, ma c'erano anche i colori basici che non erano male. Attualmente per le ragazze che vogliono cominciare a divertirsi col make up c'è Miss Sporty che ha gli espositori più devastati dell'Upim di Salerno, ma mi sembra che l'approccio sia già meno sognante...

Non so, sarà perchè sono un'inguaribile romantica, ma Caboodles mi manca.

Non avrei mai dovuto buttare quello smalto.

20 commenti:

  1. Ahah doveva essere carino lo smalto coi cuoricini ;-)
    Non l'ho proprio mai sentita questa marca, si vede che era già sparita quando ho inziato a prestare attenzione ai cosmetici.
    Peccato!

    RispondiElimina
  2. Il primo amore non si scorda mai...

    RispondiElimina
  3. Mai sentita nominare questa marca qua...Certo se era rivolte alle ragazzine,le cifre erano un pò altine certamente non alla portata di tutte!!Uno smalto con i cuoricini?!? Era l'antenato dei tatuaggi applicati sulle unghie!!!

    RispondiElimina
  4. Kally ,che sintonia!!!!(Anonima sono IO che ho dimenticato di scrivere!!!!)

    RispondiElimina
  5. Non conosco questo marchio, carino lo smalto con i cuoricini l'ideale per San Valentino no! Profumissima volevo chiederti lo schiampo TIGI dove lo vendono in profumeria? ciao baci

    RispondiElimina
  6. Si che lo conosco! Ma non riesco a "visualizzare" dove lo vedevo (mi viene infatti da pensare che abbia avuto una bassissima distribuzione e che lo vedessi in un posto in particolare, tipo alla Coop? Bo.). Però mi ricordo che il nome mi faceva ridere...
    Invece conosco bene Miss Sporty: ho un rossetto e un lucidalabbra BELLISSIMO che non appiccica (l'odore non è fantastico, non si può avere tutto!) portato a casa per 2-3 Euro...
    E' una linea della Coty, marchio che produce per moltissime case cosmetiche...

    RispondiElimina
  7. Caboodles non mi dice proprio nulla... vabbè c'è da considerare che l'arte del make-up mi affascina da poco...
    piuttosto invece, Miss Sporty... dov'è che l'ho vista???

    RispondiElimina
  8. Non vedo la pagina principale e voi?

    RispondiElimina
  9. Io lo compravo in profumeria, avevo comprato anche io lo smalto coi quoricini che poi era difficilissimo da togliere.
    Quanto mi paghi per una foto di qualche prodotto? Ho ancora un paio di smalti e una polverina sbrilluccicante ;p questa è archeologia!

    RispondiElimina
  10. ma dai che remember!! Me lo ricordo benissimo!!! Era negli scaffali delle profumerie di fascia medio alta, e spiccava in mezzo agli espositori di Dior, Chanel, YSL...coloratissimo e super carino!! Come qualità direi che non fosse il massimo, ricordo i gloss a spirale bicolori!!!

    RispondiElimina
  11. Cara QueenB, era carino davvero, ma solo nella boccettina perchè sulle unghie era orribile!!!

    RispondiElimina
  12. Cara Kally, anche l'ultimo però non è male...

    RispondiElimina
  13. Cara Dony, in effetti era costoseto... secondo me è per questo che non ha avuto molto seguito.

    RispondiElimina
  14. Cara Paola, lo shampoo TiGi puoi trovarlo dai parrucchieri che usano questo marchio, di solito nelle città ce ne sono abbastanza. A me è stato regalato, perciò non saprei essere più precisa.

    RispondiElimina
  15. Ciao Valeria, non sapevo che Miss Sporty è della Coty! Tuto un altro discorso allora: ecco che danni fanno gli espositori devastati dell'Upim! P.S. Io Caboodles lo trovavo nel circuito di profumerie Laguna, che ora a Salerno si è trasformata in Sephora.

    RispondiElimina
  16. Ciao Polletta! Miss Sporty la trovi alla Upim :-)

    RispondiElimina
  17. Ma dai Stregalice, anche tu coi cuoricini!!! Mi sento meno sola :"-)

    RispondiElimina
  18. Cara Francesca, quanto avrei voluto comprare quei gloss a spirale! pensa che ogni volta che un altro marchio li propone (tipo Almay) mi vengono sempre in mente quelli Caboodles!

    RispondiElimina
  19. Paola, lo shampoo TIGi lo trovi dai parrucchieri rivenditori e anche sul sito http://www.planethair.it/home.asp sono molto gentili e hanno un sacco di prodotti!!!!

    RispondiElimina
  20. Grazie Francesca e grazie Profumissima lo cercherò come avete detto voi, ma dove si trova l' elenco rivenditori io non l'ho trovato? A proposito dopo un giono che non riuscivo vedere la home page ora è tornato tutto normale

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails