mercoledì 15 aprile 2009

ArtDeco Eyeshadow palette di ombretti componibile


Pro: tanti colori fra cui scegliere per creare accordanze personalizzate sulla base del proprio gusto personale. Scrivenza estrema!

Contro: secondo me le cialde sono un po’ piccole e i nacré sono un po’ troppo forti per i miei gusti, ma è un fatto strettamente personale.

Prezzo: 7 euro circa a cialda.

Curiosità: la palette duo vuota costa circa 5 euro, se non sbaglio. Non contiene applicatori, ma un comodo specchietto sì: le cialde vi aderiscono perché hanno un disco magnetico alla base. Esiste poi una palette più grande che può contenere anche i fard! Sul web ho trovato poche foto esaustive di questi scatolini, perciò ho preferito concentrarmi sul loro contenuto :-)

*************************************************************************************

La ‘customizzazione’ nelle sue forme più affascinanti consente alla make up addicted di crearsi da sola la propria trousse: secondo voi potevo resistere alla provocazione?
Tra l’altro ne parlavamo anche nel forum (Profumissima.com), ed è stato proprio grazie a voi che mi sono decisa ad effettuare finalmente l’acquisto.

ArtDeco è un marchio molto noto fra le appassionate, e i suoi ombretti componibili sono una sorta di ‘mito nel mito’. A onor del vero, anche altri marchi danno la possibilità alle acquirenti di scegliersi i colori preferiti e combinarli in una palette vuota: MAC, ad esempio, ma anche l’economicissimo E.L.F.. Un tempo lo faceva anche Pupa. Paradossale constatare come di tutti questi marchi sia proprio ArtDeco il più reperibile: l’ho scoperto in Germania e mi ha fatto piacere ritrovarlo nelle profumerie Douglas, ma purtroppo la loro filiale più vicina a me è raggiungibile solo con una mezz’oretta di macchina. Non proprio una passeggiata.

In occasione di una recente visita allo stand ArtDeco, non ho potuto fare a meno di procurarmi anch’io una fettina di quella che a quanto pare è una specialità di questo marchio: pertanto ho scelto due colori fra l’enorme campionario disponibile (un grigio/verde ed un grigio/viola) e una palette duo vuota. Con un semplice click le cialde si fissano alla scatolina, ed ecco la mia personalissima palette ArtDeco.

Ho testato subito quest’accordanza ed il risultato è stato molto interessante. Non mi aspettavo un colore così pieno e coprente, spesso, cremoso. Direi anzi che la prossima volta che lo indosserò cercherò di essere meno entusiastica nel prelevare tonnellate di colore dalla cialda… Il nacré è decisamente forte, e mi invecchia un po’. Tuttavia, non posso criticare questi ombretti: scrivono bene, durano a lungo e ci sono tanti colori fra cui scegliere. Magari potevano giusto essere più generosi nelle dimensioni: sono piccoli piccoli!

Decisamente ArtDeco è un marchio da esplorare. Mi viene in mente che non ho mai provato un loro rossetto… Se customizzano pure quelli, non mi lascerò certo spaventare dai kilometri che mi separano dalla più vicina profumeria Douglas!!!

15 commenti:

  1. Ma ringrazia il cielo che la profumeria non sia proprio a portata di mano, altrimenti sai che danni???

    RispondiElimina
  2. La profumeria Douglas è un po' lontana dalle mie parti,e adesso non è tempo di grandi "viaggi"...rimanderò ad un futuro, ahimè non credo troppo prossimo,questa spedizione!L'idea di creare una palette da sola mi attira moltissimo, e che bei colori!

    RispondiElimina
  3. polletta8615 aprile, 2009

    Quoto in tutto e per tutto Irene e Kally...bei colori, ottima idea ma fortunatamente ArtDecò è a un bel pò di strada da qui...

    RispondiElimina
  4. accordanze? scrivenza? esaustive?? ma in che lingua scrivi?

    RispondiElimina
  5. vorrei provarli ma mi fanno paura le commesse della Douglas, forse potrei mandare avanti qualche amica...mmm...

    RispondiElimina
  6. Io ho lavorato in douglas fino a un mese fa..noi eravamo un ottimo team ben assortito e SEMPRE SEMPRE SEMPRE GENTILI..i clienti difficilmente erano gentili!!

    RispondiElimina
  7. Hai ragione Kally!! Donna previdente...

    RispondiElimina
  8. Vero Irene? Anche a me è piaciuto creare da sola la mia palette!

    RispondiElimina
  9. Cara Polletta, nella vita bisogna anche essere fortunate abbastanza da avere la profumeria giusta vicino casa! :-D

    RispondiElimina
  10. Perché Anonimo? Sono tutte parole che esistono nella lingua italiana :-) Però è vero, ho una certa passione per i paroloni hehehe

    RispondiElimina
  11. Eve, Maki, conosco entrambi i vostri punti di vista! Quando lavoravo nell'abbigliamento capitava che i clienti venissero a riassortire anche in sede, e perciò sono stata sia acquirente sia venditrice. Nessuna delle due posizioni è facile, e può capitare di trovare una cliente poco gentile o una commessa poco disposta. E' umano!

    RispondiElimina
  12. Non conosco nè le profumerie Douglas,nè i "famigerati"ombretti ArtDeco...Un BENE o un MALE? Mi rifarò per le vacanze,aprirò bene gli occhi e cercherò con diligenza i marchi da te citati...

    RispondiElimina
  13. Vorrei dire che una riceve anche ciò che da, voglio dire che delle volte come uno si pone l'altro risponde .Io mi sono trovata ad avere che fare con personale lavorativo sia di negozi che uffici che avevano la nomina di maleducati e arroganti e invece ho avuto un ottimo rapporto , Per quanto riguarda gli ombretti ARTDECO li avevo già visti ma per ne è difficile reperili.

    RispondiElimina
  14. Non ho un Douglas con ArtDeco dalle mie parti, ma li compravo spesso l'anno scorso, due annetti fa. Ma davvero adesso costano 7 euro! La miseria! Prima erano 4/5!

    RispondiElimina
  15. IO TI ODIO. Perfetto, mi mancava solo il tuo entusiastico commento per convincermi ad andare e comprare! Però io mirerei alla mega palette che contiene 5 ombretti e un blush o 8 ombretti e un'altra cosa (giuro, non ricordo cosa. Forse la cipria compatta???). Ah, io e Lella sabato sperpereremo uno stipendio!
    Vale

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails