giovedì 4 giugno 2009

Pupa Luminys Ombretto Cotto Mono

Pro: un colore luminosissimo, la giusta quantità di bagliori per uno sguardo fresco, non troppo carico. L'intensità comunque è modulabile: leggero se applicato asciutto, più coprente e d'effetto utilizzando un pennellino bagnato.


Contro: Kiko ne fa uno identico che però costa meno (Colour Sphere Eyeshadow). Mmmm...


Prezzo: sui 10 euro

Curiosità: Pupa produce questa tipologia di ombretti anche nella versione duo. Molto carine pure le ciprie e i fard cotti.

*************************************************************************************

Penso che Pupa sia stato uno dei primi amori cosmetici per molte di noi.

La mia adolescenza, almeno, è stata segnata dalla passione per le sue trousse (la vita avrebbe dovuto regalarmi La Giostra, ma si sa quanto è beffardo il destino).

Poi ad un certo punto sono passata avanti, non so perchè. Necessità di soddisfare altre curiosità, sicuramente. Infine, come capita con molte altre cose, gruppi anni '80 compresi, arriva il momento del revival.

In realtà, com'è ovvio, la vita del marchio Pupa continua fiorente da anni nonostante la mia distanza: non è che il sole non spunta solo perchè io non sono ancora sveglia, ovvio. Però ci sono voluti gli ombretti cotti per rinverdire la mia storia con Pupa.

Avevo chiesto consiglio alle ragazze del forum in merito, anche se il titolo (Ombretto cotto Pupa: lo voglio!) lascerebbe presupporre che avessi già deciso di mio di andare all'arrembaggio. Il responso è stato superpositivo, va da sé che non potevo attendere; l'ho fatto mio, e il mio consiglio a questo punto è: anche voi, fatelo vostro.

Innanzitutto è un ombrettone di dimensioni ragguardevoli. Poi è davvero bello sugli occhi, sia utilizzato asciutto (trasparente, luminoso) che bagnato (più deciso, importante). Si trova ovunque, costa abbastanza poco, i 12 colori disponibili sono tutti portabili. Però... se avete un punto vendita Kiko vicino casa potreste essere sottoposte ad un bel dubbio.

Lumynis o Colour Sphere?

Eh sì, anche quello Kiko è un ombretto cotto molto valido. In tutta onestà la differenza potreste farla giusto in termini di tinte, nel caso che uno dei due marchi venga incontro ai vostri gusti più dell'altro.

Per me che sono la curiosità cosmetica fatta persona, era impensabile non procurarmeli entrambi, ma la scelta è difficile. In ogni caso, il colore che ho scelto io è esattamente quello che vedete nella foto, e nonostante l'aspetto terrificante vi assicuro che sugli occhi è stupendo e per nulla aggressivo. Sarà che ho un debole per i revival, ma io lo promuovo: e voi? ;-)

23 commenti:

  1. Eh, che vuoi ceh ti dica... oramai Kiko mi ha conquistata, specie i suoi Colour Sphere... e sì che il suo negozio qui è aperto da pochissimo! Ma che ci posso fare?
    Anche perché i colori sono migliaia! ^^
    Vale

    RispondiElimina
  2. "non è che il sole non spunta solo perchè io non sono ancora sveglia"
    Trovo questo momento di autocoscienza estremamente maturo. Sei e resti la mia maestra di vita!

    RispondiElimina
  3. Anche io adoro questi ombretti della pupa... ne ho 4 diversi... rosa, oro, verdino e questo fantastico blu che però si è rotto il giorno stesso che l'ho comprato e ora è tutto sbriciolato :-( !!!! Sono tanto delicati!!! Vorrei comprare anche la terra e la cipria di questa linea...

    RispondiElimina
  4. Pensa che io invece sono molto scettica.. sarà per la testimonial, sarà perchè negli anni ho notato un auemtno dei prezzi senza però un aumento della qualità.. ma pupa l'ho sempre guardata con sospetto! Inoltre, come packaging, come look, come impatto.. preferisco assolutamente Kiko!!

    RispondiElimina
  5. Ti leggo spesso,ma oggi devo proprio commentare!!!ieri ho provato il blush cotto di questa linea,il numero 2 mi sembra....sono molto tentata all'acquisto!!!

    RispondiElimina
  6. posso chiederti com'è la resa rispetto ai cs di kiko? no perché di questi ultimi amo i colori ma odio la texture, sono polverosissimi, quando li uso me li ritrovo su tutto il viso...una vera seccatura! ovviamente intendo uso asciutto, bagnati non li metto perché poi non posso sfumare con altri colori...
    anche questi della pupa hanno questo problema?

    RispondiElimina
  7. Ho preso un volantino pubblicitario della PUPA,in profumeria proprio l'altro giorno,in occasione del mio tour all'IPER STANDA di Cosenza....Mi hanno proprio incuriosito questi ombretti cotti e volevo saperne di più e visto che tu nè parli bene,è d'obbligo provarli....

    RispondiElimina
  8. Tengo d'occhio da un po' questo colore che non riesco mai farlo mio perchè sempre finito , nel negozio dove mi servo dicono che deve arrivare speriamo . Intanto mi dici se rimane la tinta così com'è o diventa azzurro chiaro?

    RispondiElimina
  9. Io lo promuovo al 100% *-* ora non mi resta che provare i colour sphere di kiko *___*

    RispondiElimina
  10. Sono d'accordo con Francesca per quanto riguarda il "non-appeal" di PUPA...però devo proprio ammettere che le poche volte che ho comprato qualcosa sono state premiate dalla qualità assoluta. Per primo uno smalto, comprato per caso: una meraviglia (era il 2001 e vi assicuro che Rimmel, Deborah o altri brand simili erano lontani anni luce dalla qualità raggiunta da Pupa in quel flaconcino...). Baci!

    RispondiElimina
  11. io ho questo della pupa e mi piace molto, il colore è fantastico! l'ho preso a metà prezzo a 6 euro, devo dire però che dopo poco il colore è andato un pò via, non tutto, ma abbastanza. devo provarlo da bagnato, magari la tenuta migliora! anch'io sono molto attirata da quelli della kiko, di cui ho vari ombretti, ma non questi cotti...solo evito di andare nel loro negozio perchè altrimenti spendo troppo!! ^^

    RispondiElimina
  12. Ammetto che Francesca su alcune cose ha ragione: sono rimasta delusa ultimamente da ombretti e pennelli Pupa. Però, come dice Valeria, i loro smalti sono inarrivabili. Tuttora. Insomma, mi durano praticamente una settimana e la maggior parte delle volte li tolgo perché mi sono stufata e voglio cambiare colore. Alla faccia del sempre citato Vendetta di Chanel che dura un paio d'ore prima di sfaldarsi!
    Vale

    RispondiElimina
  13. Cara Vale, sto per promuovere una petizione per far aprire Kiko al centro della mia città...

    RispondiElimina
  14. Troppo buona Kally ;-) ma sei tu la mia maestra... mi hai presentato i miei mariti!

    RispondiElimina
  15. Ciao Kiakia, la cipria attira anche me... ;-)

    RispondiElimina
  16. Qual è la testimonial Pupa, Francesca? Un tempo era la Incontrada, ma ora non mi sovviene...

    RispondiElimina
  17. Ciao Virgola! Piacere di conoscerti :-)

    RispondiElimina
  18. Ciao Mac Addicted: sai che non noto differenza di sorta fra i due marchi? Né a livello di tenuta né di altro (a parte il prezzo...)

    RispondiElimina
  19. Ciao Dony! Se provi, facci sapere!

    RispondiElimina
  20. Ciao Paola :-) La tinta diventa un po' più chiara se la stendi asciutta, decisamente più scura se la stendi bagnata.

    RispondiElimina
  21. Vai Eve! Così ci dici se trovi differenza.

    RispondiElimina
  22. Ciao Valeria! Eh, sugli smalti anche la nostra Vale ci dice meraviglie :-)

    RispondiElimina
  23. Vero Eleonora, da Kiko si spende troppo, proprio per il fatto che i suoi prodotti costano poco! Paradossale!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails