martedì 4 maggio 2010

Urban Decay Eyeshadow ombretto

Pro: pigmentato ed estremamente luminoso, disponibile in tantissime tonalità.

Contro: il Midnight Cowboy che ho preso io (nome promettente...) è uno dei best sellers ed è un color shampagne stupendo, però ha il difetto di essere talmente brillantinato da... lasciar traccia sulle guance. Poi, ovviamente, Urban Decay è ancora poco conosciuto, come brand. E altrettanto poco diffuso.

Prezzo: 16 euro, solo in profumerie Sephora selezionate.

Curiosità: visitate il sito www.urbandecay.com e perdetevi nella miriade di nuance in cui questo ombretto è declinato!

*************************************************************************************

Me ne avete parlato tanto, sia sul forum, che su Facebook, che sui commenti di questo blog: la nuova profumeria Sephora milanese andava per forza visitata.

Trascinando valigia e borsette varie, ho fatto la gimcana nel punto vendita per identificare lo stand Urban Decay, che ha fatto per la prima volta la sua comparsa in Italia proprio in questa profumeria. Siccome dubito che arriverà mai nel mio paesello, e siccome almeno una volta nella vita volevo avere la soddisfazione di acquistare l'introvabile marchio dal vivo, e non online come ho fatto fino ad ora, ho deciso che l'occasione della trasferta all'ombra della Madunina andava ben sfruttata.

Un capriccetto mica da poco, questo, se considerate che mediamente Urban Decay costa un buon 20% in meno su internet. Tant'è: non avrei lasciato Milano senza la mia fetta di decadenza urbana.

L'ombretto Midnight Cowboy aveva due caratteristiche che mi facevano ben sperare: il color champagne è una delle tinte che preferisco (dal sito mi sembrava davvero stupendo), poi con questo nome già coltivavo fantasie di uomini biondi e selvaggi a cavallo di un cavallo... A vederlo da vicino le due promesse sembravano mantenute: almeno la prima; per la seconda, non mi è parso di aver sentito nitriti nei paraggi, però non smetto di evocare l'interessante immagine, in ogni caso.

Inutile dire che ho sperimentato cosa poteva fare il Cowboy di mezzanotte per me non appena sono tornata a casa, nel mio profondo Sud: bello, è bello. La texture è molto setosa, l'effetto satinato, il colore è inebriante e frizzante di bollicine che solleticano il naso, proprio come una coppa di champagne, Purtroppo, però, non appena ho cominciato a stenderlo, le pagliuzze di cui è composto hanno cominciato ad appiccicarmisi alle guance, e non c'è stato molto che io abbia potuto fare per eliminarle. Un vecchio trucco poco ortodosso sarebbe quello di farle aderire ad un pezzettino di scotch, ma neanche così hanno voluto venir via del tutto. Non vi nascondo che avevo qualche brillantino in zona contorno occhi anche il giorno dopo.

Per me, questo è l'unico vero difetto di un ombretto a cui avrei altrimenti dato 10 e lode: per fortuna i colori sono davvero tanti.

E poi, magari, dovrei prenderlo come un complimento: il mio Midnight Cowboy deve avermi trovata irresistibile ;-)

17 commenti:

  1. Se stiamo pensando allo stesso cow boy (e credo proprio sia così) lo credo anch'io che ti abbia trovata irresistibile!!!
    Peccato che non tutta la visita a Sephora sia stata altrettanto soddisfacente.

    RispondiElimina
  2. come sempre hai ragione cara Profu ;)
    come saprai io odio odio odio i brillantini!
    soprattutto quando spolverano...

    RispondiElimina
  3. Peccato per l'ombretto...hai poi provato a stenderlo con la spugnetta come ti consigliai su Facebook? Magari aiuta...

    Io di UD ho una palettina di ombretti, che in Francia vendevano insieme alla Primer Potion, e gli ombretti son uno più bello dell'altro!

    Qualcuno sa se in qualche Sephora di Roma vendono UD?

    Mimmaus

    RispondiElimina
  4. Speriamo non sia uno dei due di Brokeback Mountain!!!! Come packaging ricorda Le Clerq, non trovi???

    RispondiElimina
  5. Bouche mordue04 maggio, 2010

    Gli ombretti che lasciano brillantini mi fanno diventare matta! ne ho uno che non metto mai per questo motivo: lo prendo con tutte le cautele possibili, lo stendo sulla palpebra e poi me lo ritrovo in ogni dove...
    Il nome non so se è voluto ma è il titolo originale di "Un uomo da marciapiede". Bel film!

    RispondiElimina
  6. Ciao Profumissima!
    Io sono appassionata di brillantini e glitter e a volte è davvero difficile toglierli!
    Un trucco che ho imparato è che per togliere brillantini e strass vari basta passare un pennello pulito dalle setole sottili e morbide: le setole sollevano brillantini e glitter e se li porta via: non rimarrà più traccia sul viso!
    Debora

    RispondiElimina
  7. Io sono controcorrente: incomincio ad essere stufa,degli ombreti iperpigmentati....

    RispondiElimina
  8. La urban decay si trova pure a roma da sephora di via del tritone...

    RispondiElimina
  9. Edvigelacivetta04 maggio, 2010

    Bellissimo quello color champagne

    RispondiElimina
  10. Eh sì, Kally, proprio lui! Il cowboy che, nel tempo libero fra una cavalcata sul mare e una fra i prati, gioca pure a rugby nello Stade!

    RispondiElimina
  11. E questi ti spolverano proprio casa, cara Olivia!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Mimmaus! Riproverò ;-)

    RispondiElimina
  13. No, speriamo proprio di no, Francesca!!!

    RispondiElimina
  14. Hai ragione Bouche Mordue!!! Come mai non ci ho pensato??

    RispondiElimina
  15. Ciao Debora! Ci devo provare, allora...

    RispondiElimina
  16. Davvero, Dony? Io nemmeno mi perito di scegliere fra un effetto e l'altro...

    RispondiElimina
  17. Sephora in via del Tritone... Manco da Roma proprio da tanto!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails