lunedì 27 settembre 2010

Layla No Transfer Creamy Eyeshadow, ombretto in crema a lunga durata

Pro: durata eccellente, ottimo finish uniforme e luminoso.

Contro: nulla da dire sulla qualità dei cosmetici Layla, sono prodotti di qualità e hanno un'ottima resa. Però il packaging non fa per me, e i colori sono spesso abbastanza forti e perlati. Qui, c'è da dirlo, la scelta è fra quattordici tonalità nacré: introdurre anche i colori mat alla linea li renderebbe perfetti per me. Anche una distribuzione più capillare gioverebbe.

Prezzo: 11,27€

Curiosità: Il vostro rivenditore Layla più vicino? Cercatelo qui.

***************************************************************************************

L'ombretto in crema mi ha sempre affascinata. I primi esperimenti svolti al liceo con un prodotto Deborah non furono incoraggianti, ma negli anni ho insistito e il tempo mi ha dato ragione, visto che un giorno ho incontrato sul mio cammino i No Transfer Creamy Eyeshadow di Layla.

La fortuna, devo ammetterlo, è doppia: non solo io e loro ci siamo incontrati alfine, ma la presentazione fra noi due è avvenuta ad opera della stessa casa cosmetica, che ha fatto da sensale fra di noi, inviandomene uno in test e segnando il mio destino.

Sul sito www.laylacosmetics.it potrete visionare il mio Creamy Eyeshadow nella tonalità numero 06, praticamente oro colato: ho temuto che un colore così intenso sugli occhi potesse risolversi in un pasticcio pacchiano, e invece il risultato mi ha sorpreso per naturalezza e discrezione. La durata è meravigliosa, finalmente un ombretto che si professa 'No Transfer' e lo è davvero: senza utilizzare una base per ombretto, dura per ore e ore; con la base, diviene praticamente inamovibile.

Come vi dicevo nell'antefatto, non sono completamente acritica nei confronti del make-up Layla: le confezioni non mi attraggono e a volte trovo che i colori siano troppo particolari. Insomma, per una come me che ancora cerca la tonalità di taupe perfetta, è difficile relazionarsi serenamente col giallo semaforo sugli occhi. Però... però non ho ancora avuto modo di testare un loro prodotto che non fosse super performante. Coi prodotti Layla si spende una cifra ragionevole e si riceve in cambio un make-up che si vede e che dura: è molto più di quanto possa essere detto di marchi molto più costosi e glamour.

Io credo che Layla sia sulla strada giusta per non essere più solo sinonimo di 'manicure': da quello che ho potuto vedere sui miei occhi, grazie al No Transfer Creamy Eyeshadow, lo slogan giusto potrebbe essere "Layla: oltre lo smalto c'è di più".

Molto di più!

15 commenti:

  1. Ho da poco visto lo stand del make-up di questo marchio nel Limoni vicino casa. Una novità, perché fino al mese scorso c'erano solo gli smalti.

    RispondiElimina
  2. gli ombretti in crema mi piacciono, anche se richiedono molta abilità. Però non ho mai usato questo "formato", ma solo quelli nella scatolette, oppure quelli "a penna". Come si stendono questi? con un applicatore tipo gloss? e poi come si fa a sfumarli? con le dita?

    RispondiElimina
  3. E ne sono testimone io, cara Kally! :-)

    RispondiElimina
  4. Grazie di avermi chiesto questo chiarimento, cara Topins! Avevo dimenticato di specificare che l'applicatore è uno sfumino di feltro, tipo quelli che solitamente si trovano nei gloss. Basta picchiettarli e poi stenderli con le dita: non si stratificano, non macchiano, sono subito perfetti!

    RispondiElimina
  5. grazie dei chiarimenti, Profu...ora la mia lista di Natale si arricchisce di un nuovo desiderio!

    RispondiElimina
  6. interessante *_* come primo ombretto cremoso avevo puntato gli aqua cream di mufe, ma se anche questi sono di qualità, e alla metà del prezzo, quasi quasi...

    RispondiElimina
  7. Ciao Maria! Gli Aquacream di MUFE sono buoni, ma io continuo a non essere entusiasta di questo marchio. Rispetto a questi di Layla, danno un aspetto un po' 'gessoso' alla palpebra.

    RispondiElimina
  8. Io collego la Layla al make-up di quando ero giovane (e sto parlando di 25 e passa anni fa). Mi piaceva perché aveva colori decisi e spesso assurdi... mi pare non sia cambiata poi di tanto.

    RispondiElimina
  9. Allora ti piacerà anche adesso, cara Taksya! :-)

    RispondiElimina
  10. Non ho più l'età per i trucchi alla Cindy Lauper... ^_^''

    RispondiElimina
  11. Voglio provare prima gli smalti graffiti quando li trovo

    RispondiElimina
  12. uhuh mi è sparita la pagina.. scrivevo: ho sempre guardato layla con sospetto perchè la qualità è buona ma il packaging.. uno strazio!!! Quest'anno però hanno dato una bella scossa agli smalti.. speriamo sia l'inizio di qualcosa di più accattivante!

    RispondiElimina
  13. non ho mai provato gli ombretti in crema della Layla,anche a me il packaging non attira molto, ma i colori si, e "grazie" ai tuoi post la lista della spesa si allunga (aiutooo) ^_^

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails