lunedì 6 dicembre 2010

Revlon Photoready fondotinta compatto


Pro: un ottimo fondotinta, ha una texture davvero speciale. Grazie alla griglia sulla cialda, che spero riusciate a vedere nella foto, il compatto diventa fluido e si stende facilmente, uniformando senza appesantire.

Contro: è disponibile in sole 4 tonalità. La più chiara è la "200 Natural Beige" e, se non fosse per il fatto che si sfuma benissimo, il risultato poteva rivelarsi un po' troppo "abbronzato" per i miei gusti. Tra l'altro, il sottotono del colore è leggermente giallo. Insomma, avrebbero potuto prevedere una palette colori un po' più ampia, ecco.

Prezzo: costosetto. Intorno ai 22 euro.

Curiosità: Revlon Photoready è anche disponibile in versione fluida con dispenser.

**********************************************************************************

Praticamente, me l'avete consigliato voi. Io non avrei mai 
acquistato il fondotinta Revlon Photoready sulla base delle mie sole impressioni a pelle perché, pur essendo estremamente interessata a testare la griglia dosatrice che ricopre la pastiglia di colore, ero convinta che la tonalità più chiara fosse troppo intensa per me.

Non posso dire di aver cambiato completamente idea: per fortuna la texture è favolosamente sfumabile, ed è impossibile stenderlo in maniera non uniforme, per cui il risultato finale è semplicemente "bonne mine". Però, prevedendo anche una tonalità più chiara, avrebbero fatto contente tante fra noi che d'inverno tornano al loro abituale colorito da "True Blood". Mi ha forse perplessa ancora di più constatare che i colori sono tutti orientati agli undertones gialli. Chissà perché Revlon ha deciso di lanciare una palette così limitata.

In ogni caso, mi auguro riusciate a trovare, fra le 4 disponili, la nuance che fa al caso vostro: Photoready è un fondotinta semplicemente fantastico. Dura tanto, non si muove di un millimetro durante la giornata, non sembra affatto di aver nulla sul viso e nessuno penserà che vi siete date al trucco teatrale per avere la pelle che vi regalerà. 

La promessa di Photoready è regalare a chi lo usa una pelle perfetta sotto ogni tipo di luce, naturale o artificiale: promessa mantenuta! Viso fresco e riposato grazie ai pigmenti fotocromatici che riflettono la luce e mimetizzano le imperfezioni. 

Io ne sono contentissima e ringrazio le ragazze che su Facebook mi hanno incuriosita al riguardo.

Raccontatemi, avete già provato Photoready? Mi piacerebbe conoscere la vostra esperienza :-)



7 commenti:

  1. In realtà se guardi le tonalità disponibili sul sito, sono be più di quattro ed arrivano anche alla sfumatura fantasma. Continuo a non capire perchè noi italiane siamo considerate dei Simpson abbronzati...

    RispondiElimina
  2. Un altro prodotto da comprare all'estero per avere una tonalità adatta al pallore cadaverico?
    Un po' troppo costoso per i miei gusti, ma se si trovasse in tonalità ultra chiara gli darei una possibilità.

    RispondiElimina
  3. No, io non l'ho mai usato,in passato ho usato altre cosette della Revlon,ma dopo questa recensione così convincente,non mi resta che provarlo!Un fondotinta così è il sogno di ogni donna!

    RispondiElimina
  4. volevo provarlo ma leggendo l'inci ho visto il myristyl myristate arghhhhhh!!!

    RispondiElimina
  5. Ecco, fluido col dispenser già mi piace di più!

    RispondiElimina
  6. ho appena iniziato il Lingerie de peau di Guerlain, e per un bel po' sono a posto con il fondotinta. Peraltro, mi soddisfa molto, quindi ho momentaneamente raggiunto la pace dei sensi!

    RispondiElimina
  7. @Molkinaify
    semplicemente perchè E'COSI'!
    l'esempio che hai fatto calza a pennello!
    la maggioranza delle italiane hanno la carnagiona pallidissima,anche le more, è difficile trovare un italiana con un bel colorito ambrato, a meno che non sia abbronzatura.
    Fare un range di colori caldi sarebbe inutile per il mercato italiano.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails