martedì 6 novembre 2012

Rimmel rossetto Lasting Finish by Kate Moss, brillante e matte

Pro: un buon rapporto qualità prezzo e una strategia di marketing molto efficace.

Contro: scelta dei colori molto limitata. In più, almeno nella versione brillante (quella col packaging nero), il finish non è soddisfacente, per me.

Prezzo: 5,80 da Acqua e Sapone.

Curiosità: la mini-collezione consiste di 3 colori brillanti e 4 opachi.

************************************************************************************

Neanche il tempo di procurarmi un Rouge Monica by Dolce & Gabbana, qualche tempo fa, e subito il mercato mi bacchetta sulle mani: hai visto cosa significa farsi venire l'acquolina in bocca (e i buchi nel portafogli) per il rossetto della star? Béccate la versione low cost!

Scherzi a parte, la trasformista-spendacciona cosmetica che è in me mi avrebbe costretta a fare esperienza del rossetto "autografato" in entrambe le fasce di costo, però è di certo vero che la moda del make-up che porta il nome della diva di turno ha fatto passi da gigante, dai tempi in cui L'Oréal abbinava le nuance dei suoi cosmetici alle testimonial supermegaglitterate. Il rosso di Penelope Cruz, il rosa di Letitia Casta, il prugna di Milla Jovovich... E adesso arriva Rimmel col suo Lasting Finish by Kate Moss, un successone commerciale che è al contempo una grande furbata di marketing e una colossale scoperta dell'acqua calda.

Prendi una diva dall'immagine a dir poco controversa, dotata di uno stile inimitabile sia nell'essere elegante che nel fare le ca***te più colossali, falle mettere una pseudo-firma su due packaging satinati, uno nero e uno rosso, e lascia che le beauty addicted impazziscano. Ogni volta che ho trovato un espositore dei Lasting Finish by Kate Moss era sempre quasi vuoto e desolante. Nel corso dell'ultima visita all'Acqua e Sapone vicino casa ho dovuto, con un certo sconforto, constatare che le nuance disponibili erano già poche in partenza e mi è stato un po' difficile scegliere, anche perché mat e brillanti si assomigliano un po'. Alla fine, ho optato per il brillante numero 17 (un pesca abbastanza chiaro) e per il mat numero 107 (un rosso scuro, senza esitazioni). La scelta è stata doppia per due motivi: da un lato volevo proprio vedere com'erano i due finish; dall'altro, per 5 euro ed 80 centesimi, mi sembrava fattibile togliermi il duplice sfizio.

Ma passiamo al sodo: com'è stata la mia esperienza col rouge by Kate Moss? Mi esprimerò con una sola parola, o meglio: con'onomatopea. "Mmmmah!".

La qualità di entrambi i rossetti non è male: soprattutto considerando che costano una cifra davvero modesta, mi sento di consigliarveli comunque, sempre però che troviate la nuance che fa al caso vostro. Certo, la nostra "eroina" (e mi rendo conto di quanto, considerando la signora in questione, questo epiteto sia equivoco) poteva impegnarsi un po' di più, eddài. Peggio di lei ha fatto solo la divina Monicà, che per Dolce & Gabbana ha partorito con grande strepito sei nuance (nessuna delle quali è quella che indossa nella pubblicità, tra l'altro), ma almeno lei aveva la scusa che il suo era un rossetto solo: qua ce ne sono due!

Quello che mi ha lasciata veramente perplessa, però, è che il mio rossetto brillante è quasi più matte di quello che, almeno stando a quello che dice Rimmel, dovrebbe essere opaco. Dov'è il tocco shiny della povere di rubini di cui parla la pubblicità? Bah.

Fra i due, l'opaco (dotato di packaging rosso) mi è piaciuto decisamente di più: è un bel rossettone pieno, pigmentato. Sicuramente secca un po' le labbra, come spesso capita coi prodotti labbra mat, però è bello.

Mi sento un po' scéma ad aver acquistato un rossetto che porta il nome di Kate Moss, lo ammetto. Non amo molto la testimonial, non sono una grandissima fan del marchio, mi sono lasciata prendere dalla curiosità perché avevo letto recensioni positive da parte di diverse blogger che seguo e stimo.

Alla fine ho fatto due buoni acquisti, anche se io la polvere di rubini non l'ho proprio vista. Se vedete Kate in giro, ditele che la sto cercando.  

7 commenti:

  1. Io ho uno di quelli brillatni e ti dirò invece che il finish è forse la cosa che mi piace di più :) Lo trovo abbastanza luminoso/lucido , anche se in effetti questa polvere di rubini non ce la vedo proprio ;) Ma dato che mi ero persa questa perla pubblicitaria, non avevo nessuna aspettativa in proposito e quindi non sono rimasta delusa :)
    Ho il colore 22 e me ne sono letteralmente innamorata...Peccato solo che l'abbia pagato più di 7 euro :(

    RispondiElimina
  2. Io mi sono trovata benissimissimo! Inoltre al mio acqua e sapone erano ben più di 4 colorazione (i neri) e effettivamente solo 4 (i rossi). In compenso costavano 7,90...depressione...non capisco perchè cambino il prezzo a seconda dell'area geografca :/

    RispondiElimina
  3. Io sono curiosa di provare i brillanti, ma ho già veramente troppi rossetti...

    RispondiElimina
  4. A me Rimmel non ha mai esaltato... Kate Moss neanche.. quindi glisso sempre!!!! trovo che costi davvero poco, ma la qualità non è esattamente esaltante!!!!!

    RispondiElimina
  5. MHMHMHMHM bè Rimmel nè KAte mi hanno mail convinto del tutto......

    RispondiElimina
  6. Se li trovo a questo prezzo ne provo uno di sicuro!

    RispondiElimina
  7. Caspita, io da Limoni l'ho visto a 10 euro e qualcosa... Che differenza!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails