lunedì 13 maggio 2013

Kiko Ready-to-Go Colour Patch Nail Lacquer smalto adesivo

Pro: un prodotto pratico e facile da applicare, dotato anche di una discreta durata. Il finish è impeccabile.

Contro: l'ho eliminato senza troppa difficoltà con un comune solvente, però mi ha residui di collante sulle unghie, che ho eliminato con un po' di olio. Segnalo inoltre che l'applicazione è tutto: se non sagomate bene le punte, il colore si sbecca dopo un po'.

Prezzo: 5,90€ 

Curiosità: La versione "normale" è disponibile nel solo colore Apple Red, un bel rosso intenso e brillante. Gli smalti adesivi Kiko sono anche Fluo (due colori) e Art (decorati - 5 versioni).

*********************************************************************************

Credo non mi capitasse da anni, ma finalmente ho potuto tenere su uno smalto per una settimana. 

Ebbene sì, sette giorni con lo stesso smalto sulle mani: sapete che forse è un mio record personale?

La verità è che, salvo una minima sbeccatura su un'unica unghia, verificatasi subito a causa della mia pessima manualità nell'applicazione, il patch di Kiko ha resistito bene per tutta la settimana e non mi ha dato alcun tipo di pensiero, tutto il tempo.

Al principio, questa immediata "defaillance" mi ha scoraggiata e ho pensato di aver fatto un pessimo acquisto. Poi ho visto che il resto dello smalto, ben applicato, ha resistito tantissimo: ne sono rimasta talmente soddisfatta che lo riacquisterò di sicuro.

Nonostante il piccolo incidente di percorso, dovuto anche al fatto che ho il vizio di mettere lo smalto prima di andare a dormire, cercando di infastidire il meno possibile il consorte semi-dormiente dall'altra parte del talamo, non posso dire che questi Ready-to-Go Colour Patch siano difficili da applicare, anzi: li ho trovati più "maneggevoli" dei loro colleghi Sephora (che ho recensito esattamente 5 anni fa: ribeccatevi questo post dal sapore vintage) e decisamente migliori rispetto agli economici - ma duretti -Essence (ecco la mia recensione).

Li ho messi su in un attimo e li ho tenuti per ben sette giorni senza che le faccende domestiche o le quotidiane abluzioni e aspergimenti di olii cosmetici scalfissero la loro brillantezza. Peccato per la sensazione di unghie appiccicaticce che lascia quando lo si elimina, ma basta un po' di olio e si risolve subito.

I colori disponibili sono pochissimi, fortuna vuole che l'unico "tradizionale" sia uno dei miei toni di rosso preferiti. Sono curiosa di provare la versione effetto pizzo: ho adoperato quella di Sephora e mi è piaciuta molto; questa mi pare un po' macro per i miei gusti, ma chissà...

E voi, avete mai provato gli smalti patch? :-)

4 commenti:

  1. Mai provati, ma mi incuriosiscono molto! Solo che per la prima prova volevo tentare con gli Essence, giusto per capire come si fa ad applicarli. Ma se mi dici che sono più difficili da mettere ci ripenso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Kally, costano meno ma sono più difficili da mettere e "si fanno sentire" decisamente tanto sull'unghia. Oddio, per quel che costano, tentar non nuoce.

      Elimina
  2. Continuo a preferire gli smalti classici!
    NonSoloBeautyCare.com

    RispondiElimina
  3. mi piacerebbe provarli!!
    se ti va passa a trovarmi:http://viviconvivi.blogspot.it/

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails