giovedì 13 febbraio 2014

Posso cambiare idea? La mia ri-recensione del rossetto Chanel Rouge Coco

Care Profumine,
dicono che solo gli stupidi non cambiano mai idea, e allora eccomi qui a riparlarvi di un rossetto che a suo tempo mi deluse terribilmente, ma che col tempo ho imparato ad amare.

Parlo del blasonatissimo Rouge Coco by Chanel, che recensii all'epoca della sua uscita come uno dei rossetti più secchi che avessi mai incontrato nel mio cammino cosmetico. Vi assicuro che pensavo davvero quello che scrissi (se volete rileggervi la mia stroncatura, cliccate qui), e vi assicuro anche che, per quanto secco e sgradevole io trovassi l'utilizzo di questo prodotto, ero comunque talmente innamorata del color Rivoli che non solo l'ho utilizzato molto, ma ho continuato a sceglierlo e risceglierlo inconsapevolmente come colore meraviglioso, ogni volta che mi trovavo di fronte ad un espositore Chanel. 

Poi sono entrati (tanti) altri rossetti nella mia vita e il Rivoli è finito nel dimenticatoio. 

Faccio una premessa: sono una sciagurata, lo so, ma io non butto mai un cosmetico anche se il PAO è stato ampiamente superato. Faccio eccezione solo per le creme, ma non mi è mai capitato di cestinare un rossetto perché scaduto. E questo Rouge Coco è scaduto a dicembre 2011, per intenderci.

Fatto sta che di recente ha fatto capolino nel mio cestone dei rossetti e ho deciso di rispolverare il mio Rivoli Rouge.

Che, oggi, è un altro rossetto. 

Non vi consiglierei mai di imitarmi in questa scempiaggine di consumare rossetti scaduti più di due anni fa (hai visto mai che i vostri si siano trasformati in mostri e vi trovaste alle prese con qualche bella allergia), d'altro canto io ve lo devo dire: il mio Rouge Coco è praticamente migliorato del mille per mille dopo la scadenza.

Adesso non secca più le labbra e non ho nemmeno bisogno di accompagnarlo al balsamo labbra Kiehl's come facevo un tempo per evitare il fastidio della secchezza durante il suo utilizzo. 

Letteralmente assurdo. E stiamo parlando esattamente dello stesso rossetto di cui vi dicevo quattro anni fa, non di un altro Rouge Coco che ho ricomprato nel frattempo.

Non so spiegarmelo, ma tant'è. O sono cambiata io, o è cambiato lui, oppure entrambi non siamo più la stessa persona.

Fatto sta che ora ci amiamo appassionatamente. E questa spiegazione a me basta :-)

3 commenti:

  1. Confessione per confessione, anche io uso i rossetti per anni e li butto solo quando cominciano ad avere un odore sgradevole o a non stendersi più bene. E non sono mai stata aggredita da nessuno mostro pur essendo tendenzialmente abbastanza allegica al mondo...

    RispondiElimina
  2. anche io uso cosmetici scaduti.. lo so non si dovrebbe, ma se non hanno cambiato colore, consistenza e non puzzano, perché non usarli?? :)

    RispondiElimina
  3. Lo confesso anch'io, ho un sacco di rossetti molto vecchi, ogni tanto controllo odore e consistenza, e se nulla è cambiato, non li butto mica!
    Strano quello che è successo al tuo rossetto ma secondo me, specie se ora ti piace, devi continuare ad usarlo senza problemi!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails